Il dramma di “Woyzeck” in scena al carcere di Montorio

Stasera, martedì 27 marzo alle 19, nella cappella del carcere di Montorio, andrà in scena Woyzeck, un dramma classico e incompiuto scritto, ma non terminato, da Georg Büchner. Ad esibirsi sarà la compagnia di attori-detenuti del Teatro del Montorio che si esibirà per la prima volta con un’opera non originale sulle vicende dell’omicida Johann Christian Woyzeck. A dirigere gli attori sarà Alessandro Anderloni.

Parte da un interrogativo sui moventi che spingono gli uomini a commettere reati lo spettacolo Woyzeck, tratto da un classico incompiuto del drammaturgo tedesco Georg Büchner. A portare sul palco l’opera sarà la Compagnia di detenuti del Teatro del Montorio che, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, stasera alle 19, si esibirà nella cappella del carcere di Montorio.

Lo spettacolo, scritto da Büchner tra il 1836 e il 1837 è rimasto incompiuto a causa della sua morte e racconta, tramite perizie psichiatriche e atti processuali reali, il dramma dell’omicida Johann Christian Woyzeck. Nonostante molti scrittori abbiano concluso la storia in anni successivi, il suo essere frammentaria e incompleta rende la vicenda più vera costringe interpreti e spettatori a fare i conti con l’assenza di una soluzione (o assoluzione) per un uomo che, probabilmente, cercava solo aiuto. La storia, da cui è stato anche tratto l’omonimo film di Werner Herzog nel 1979, è adattato e diretto da Alessandro Anderloni, Isabella Dilavello e Paolo Ottoboni. L’ingresso è solo su invito.

Il progetto teatrale, che si svolge a cadenza settimanale, è nato nel 2014 per iniziativa della Direzione della Casa Circondariale di Verona su un’idea di Alessandro Anderloni, realizzata dall’associazione culturale Le Falìe e sostenuto fin dall’inizio dalla Fondazione San Zeno Onlus. Il laboratorio, nel giro di quattro anni, è riuscito a coinvolgere quasi cento detenuti e detenute di tutte le sezioni e gli spettacoli, finora, sono sempre stati scritti con la collaborazione degli stessi attori e attrici. Tra i testi scritti e interpretati: L’attesa della neve (2014), Senza il vento (2015), Speratura (2016), Invisibili (2017), Mercanti di storie (2017).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.