Cinema Africano, domani doppio appuntamento online con il Festival

Seconda giornata di doppio appuntamento per il "Festival di mezzo del Cinema Africano": mercoledì 11 novembre si continua, a partire dalle ore 18.30, sul canale YouTube, con la striscia quotidiana di approfondimenti.

Nello spazio “Oggi parliamo di…” Malice Omondi, insieme a Rossella Lomuscio e Marina Lovato dello Spazio Scuole del Festival racconteranno con Patrizia Canova l’importanza di essere presenti in un contesto educativo e di crescita qual è quello scolastico. Il Festival si pone non solo l’obiettivo di mostrare un’altra cinematografia, altrimenti inaccessibile, ma anche ad affrontare insieme agli esperti in sala quel carico di percezione diffusa e spesso errata che fa parte di un sentire comune nel paese.

Disponibile dalle 18.30 al link del canale youtube AfricafestVerona.

Alle 21, si torna nella sala virtuale sempre con Malice Omondi e la direzione artistica del Festival: questa volta con un cortometraggio che arriva dal Senegal e si intitola Maman(s). È la storia di Aida, una bambina di otto anni, che vive in un appartamento nella periferia parigina. La vita quotidiana di Aida e di tutta la sua famiglia viene sconvolta quando suo padre ritorna dal Senegal, loro Paese di origine. Il papà infatti non torna da solo, ma assieme alla giovane Rama, che presenta come sua seconda moglie. Aida, molto sensibile alla sofferenza della madre, tenta di liberarsi della visitatrice. Al termine del corto, l’approfondimento sul paese vedrà la presenza del direttore di Nigrizia, Filippo Ivardi.

La regista MAÏMOUNA DOUCOURÉ è attrice e assistente alla regia. Maman(s) è il suo  primo cortometraggio, ispirato alla sua esperienza personale, sullo sconvolgimento di un bambino di fronte alla poligamia.

Il corto Maman(s) sarà visibile per 24 ore, dalle 21 di mercoledì 11 alle 21 del 12 novembre su Vimeo digitando la password ttas6.