Castelnuovo: al via la nuova stagione del Teatro Dim con Fondazione Aida

Parte la nuova stagione del Teatro Dim a Castelnuovo del Garda, organizzata dal Comune e Fondazione Aida. Si comincia il 7 novembre con Peter Pan.

Pippi Calzelunghe Fondazione Aida Teatro Dim Castelnuovo del Garda
Pippi Calzelunghe

Teatro Dim, al via la stagione il 7 novembre

Saranno le avventure di Peter Pan il 7 novembre a inaugurare la nuova stagione del Teatro Dim organizzata dal Comune di Castelnuovo del Garda e Fondazione Aida, istituzione scaligera che da pochi mesi, e per le prossime tre stagioni, si occuperà di gestire questo spazio.

«Riaprire il nostro teatro – afferma Giovanni Dal Cero, sindaco di Castelnuovo – dopo le restrizioni della pandemia significa far ripartire ufficialmente la cultura e proseguire il cammino verso la tanto auspicata normalità. Vogliamo fare del nostro teatro uno spazio vivo, dinamico e aperto al territorio».

«Fondazione Aida – prosegue Rossella Vanna Ardielli, assessora alla Cultura e Istruzione –, non soltanto risponde alle esigenze del pubblico di ogni età con proposte accattivanti ma si distingue anche per l’attenzione alla formazione teatrale, un aspetto educativo che mi sta particolarmente a cuore».

«Il nostro obiettivo, – spiega Meri Malaguti, direttore di Fondazione Aida – con quasi quarant’anni di esperienza è quella di caratterizzare questo teatro come un luogo vitale e luogo di incontro della vita sociale per l’intero territorio».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI CULTURA E SPETTACOLI

La stagione del Teatro Dim di Castelnuovo

Il 12 novembre Rita Pelusio, attrice cabarettista volto noto di Colorado Cafè, presenta lo spettacolo comico Eva, diario di una costola scritto da Pelusio, Marianna Stefanucci, Alessandra Faiella e Riccardo Piferi per la regia Marco Rampoldi. Ispirato al Diario di Eva (1906) di Mark Twain, Eva è un clown, una figura molto lontana dall’immagine della bella, bionda e ingenua alla quale l’iconografia classica della donna ci ha abituati. Un fou irriverente che si trova alle prese, prima della storia, con la più grande scelta dell’umanità: accettare le regole o disubbidire.

Venerdì 26 novembre è invece in programma un doppio evento: alle ore 20.30 si terrà l’incontro Costanza Rizzacasa D’Orsogna, seguirà la messa in scena dello spettacolo Non superare le dosi consigliate, liberamente tratto dall’omonimo libro della scrittrice giornalista sul delicato e attuale tema del body shaming, l’atteggiamento di alcuni di prendersi in giro sui social le caratteristiche fisiche di coetanei e non.

Il 4 dicembre lo sarà la volta di Paolo Hendel e La giovinezza è sopravvalutata – Il manifesto per una vecchiaia felice per uno show all’insegna della solidarietà.

Dopo lo spettacolo si potrà prendere parte a una degustazione di vini spumanti presentati alla XIV edizione del Challenge Internazionale Euposia. In questo contesto è possibile lasciare una donazione a favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus – Delegazione Lago di Garda.

Sempre per le famiglie l’11 dicembre alle 20 è in programma Bentornato Babbo Natale, una fiaba musicale per far vivere ai bambini la magia di questo periodo mentre il 28 dicembre alle ore 16 andrà in scena un sempreverde di Fondazione Aida: Pippi Calzelunghe, spettacolo di figura e pupazzi che narra le vicende di Pippi, una bambina assolutamente fuori dagli schemi, e dei suoi amici, attraverso i loro occhi sbarazzini e spensierati. Allestito nel 2007 in occasione del centenario della nascita dell’autrice, lo spettacolo è tra i più longevi ed apprezzati della Fondazione Aida.

Il 22 dicembre appuntamento con il cinema: alle 21 sarà proiettato il documentario Inedita sulla vita di Susanna Tamaro, autrice del best seller Va’ dove ti porta il cuore (1994), nel documentario Tamaro, donna da sempre schiva e riservata, per la prima volta si espone alla macchina da presa e racconta senza filtri la sua vita. Dopo trent’anni di vita pubblica e 30 romanzi pubblicati, racconta se stessa e le sue cose più intime in un viaggio a ritroso attaverso avvenimenti e luoghi della sua esistenza, accompagnata dalla sceneggiatrice Roberta Mazzoni.

LEGGI ANCHE: Zaia: «Restiamo zona bianca, ma c’è incremento del contagio»

Teatro Dim Castelnuovo del Garda
Il Teatro Dim di Castelnuovo del Garda

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM