Bussolengo, Villa Spinola apre ad un’estate all’insegna della cultura

La stagione estiva si apre a Bussolengo sotto il segno della cultura e dello spettacolo. Cinema, musica, teatro e letteratura animeranno la suggestiva cornice di Villa Spinola, pronta ad accogliere il pubblico per tornare agli spettacoli dal vivo. Tra gli ospiti Giovanni Caccamo e Michele Placido.

Bussolengo, Villa spinola
Bussolengo, Villa Spinola


Estate a Villa Spinola
è la manifestazione culturale che anima l’estate di Bussolengo. Quest’anno più che mai, dopo lo stop forzato causato dalla pandemia, la rassegna di cinema teatro e musica assume un significato simbolico di ripartenza, per tornare a godere dello spettacolo in tutte le sue forme.

Si parte giovedì 24 giugno con la letteratura e il primo incontro del ciclo “Autori in Villa”: Elvira Serra presenterà “Tutto da vivere” di Solferino editore che racconta di come la vita di quattro donne si intreccia improvvisamente in un turbinio adrenalinico di eventi, mentre venerdì 2 luglio Gaia Manzini proporrà “Nessuna parola dice di noi” edito da Bompiani tra i racconti di due grandi amori. Infine venerdì 23 luglio appuntamento con Andrea Molesini che presenta “Il rogo della Repubblica” di Sellerio editore, narrazione ambientata nella Repubblica di Venezia del 1480.

LEGGI ANCHE: Segnalato il primo caso ufficiale di Omicron in Veneto

Gli appuntamenti musicali

Gli appuntamenti musicali iniziano giovedì 8 luglio con il concerto del Corpo Bandistico Città di Bussolengo, un collettivo che unisce la passione per la musica di quasi 100 persone, dai quattordici agli ottant’anni. Il gruppo, colonna portante della cultura del paese, sarà diretto dal Maestro Luciano Brutti. Mercoledì 14 luglio alle ore 21 Villa Spinola ospiterà un evento di richiamo internazionale: l’esibizione della Barcelona Gipsy balKan Orchestra, portatrice di spirito romantico e rivoluzionario. Il gruppo è composto da sette musicisti provenienti da tutta Europa che incarna alla perfezione un patrimonio musicale internazionale. Altro appuntamento di prestigio è quello di giovedì 22 luglio con Giovanni Caccamo e Michele Placido, che coinvolgeranno la platea nel loro dialogo unico fatto di note e parole.

Dopo il grande successo di “Eterno”, con oltre 15.000.000 di visualizzazioni e streams e più di 50 concerti tra Italia, Cile, Perù, Tunisia, Algeria, Ungheria ed Egitto, Giovanni Caccamo è pronto per ispirare con il nuovo concept album “Parole”: ogni canzone è stato ispirata a un testo o ad una lettera. “Evoluzione”, “Rinascita”, “Pianeta” sono solo alcune delle tematiche su cui riflette l’artista. Michele Placido impreziosirà lo spettacolo con alcune finestre letterarie teatrali per unire cultura, parole, musica e riflessioni in un unico dialogo ritmato.

Eventi legati al cinema e teatro

Invece, sabato 24 luglio l’associazione Bella Musica è pronta ad intrattenere gli ospiti di Villa Spinola con il concerto gratuito “Vintage Jazz in papillon”. Non mancherà poi il tradizionale appuntamento con il cinema all’aperto “Capitol 21”. L’associazione di promozione sociale La Goccia ha organizzato ben sei appuntamenti sotto le stelle. Il sipario si apre mercoledì 30 giugno con “Un divano a Tunisi” di Manele Labidi Labbé, la commedia franco-tunisina rivelazione alla Mostra del cinema di Venezia nel 2019. 

Sabato 3 luglio arriva sullo schermo “Little Miss Sunshine” e il 7 luglio sarà la volta de “La dea fortuna” di Ferzan Őzpetek, commedia dolceamara sull’amore, l’amicizia e i nuovi inizi. Mentre “Si muore solo da vivi”, del regista veronese Alberto Rizzi, verrà presentato venerdì 16 luglio. Si torna alla programmazione infrasettimanale il 21 luglio con “Est – dittatura last minute”, road movie italiano ambientato negli anni Ottanta nell’Est Europa per poi concludere il 28 luglio con il grande classico “A qualcuno piace caldo” con Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon. Per le serate di cinema il costo d’ingresso è di 4 euro, mentre per persone disabili e minori di 12 anni è gratuito. 

Per il teatro spazio allo spettacolo “Io, Dante e la Vacca”. Una narrazione ironica quella di Alberto Rizzi, autore e interprete di Doro, con l’arduo compito di estendere la grande opera dantesca ad un vasto pubblico moderno. La rappresentazione teatrale di Ippogrifo Produzioni andrà in scena venerdì 9 luglio.

Le dichiarazioni delle autorità presenti

«Dopo la positiva esperienza dell’anno scorso che ha visto l’introduzione di spettacoli musicali all’interno della programmazione dell’Estate a Villa Spinola – afferma l’assessore alla Cultura Valeria Iaquinta – quest’anno abbiamo voluto implementare ulteriormente il cartellone estivo, siamo passati da otto a quattordici serate che inizieranno il 24 Giugno e termineranno il 28 Luglio. Gli eventi in programma spazieranno dal cinema al teatro alla letteratura fino alla musica, ospitando artisti importanti. Ripartiamo dopo un lungo periodo che ha visto la completa assenza di questi Eventi e vogliamo tornare con forza a promuoverli».

«Villa Spinola – ricorda il sindaco Roberto Brizzi –  è uno dei simboli di Bussolengo. Un luogo speciale che unisce storia e cultura che si offre come cornice naturale per questa rassegna. L’estate a Bussolengo ha tante sfaccettature e la cultura è una di queste: anche quest’anno, nonostante tutte le difficoltà, proponiamo un cartellone di spessore che siamo certi verrà apprezzato in tutte le sue sfumature».

La Villa Spinola a Bussolengo

«L’estate bussolenghese – sottolinea Massimo Girelli, assessore con delega alla Promozione del territorio e alle Manifestazioni – è partita con il piede giusto e per tutta la stagione abbiamo in programma tanti eventi diversi: dalla notte nelle piazze al maxischermo per seguire insieme gli Europei di calcio fino alla tradizionale Festa d’Estate che tornerà a fine luglio, passando per la proposta culturale di Villa Spinola. Insomma abbiamo tutti gli ingredienti per farvi trascorrere una piacevole estate e vi aspettiamo a Bussolengo».

«La Cultura ha la capacità in ogni sua forma di tenere unite le persone, – conclude l’assessore Iaquinta – dar vita al dialogo e generare valore per le comunità concorrendo, in via privilegiata, alla costruzione di coesione sociale. La sospensione di eventi e spettacoli e la chiusura di musei, cinema e teatri imposte dal Governo per contenere la diffusione del virus, hanno spostato sulle piattaforme multimediali l’attività di tali realtà consentendo alla creatività di trovare nuove e temporanee forme, ma ora con le nuove riaperture abbiamo tutti bisogno, nel rispetto delle regole anti-Covid, di tornare ad essere comunità, una comunità che oggi vuole guardare al futuro con ottimismo».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM