Alessandro Beverari ospite del 5^ concerto della Gaspari Foundation

Domenica 29 maggio alle 11 il primo clarinetto della Tokyo Philharmonic Orchestra, Alessandro Beverari, sarà in concerto in Sala Maffeiana per il 5^ appuntamento della Gaspari Foundation. Il titolo del concerto è "Novecento".

Alessandro Beverari

Dopo due anni di assenza dalla sua amata città, torna a Verona il clarinettista Alessandro Beverari, primo clarinetto della Tokyo Philharmonic Orchestra. L’occasione sarà il quinto appuntamento della Gaspari Foundation, domenica 29 maggio alle 11 in Sala Maffeiana, dove il talentuoso artista di casa nostra si esibirà insieme all’orchestra da camera L’Appassionata in un repertorio dalle tinte novecentesche.

Anche in questo caso, l’intero ricavato dell’evento sarà devoluto ai progetti solidali del territorio (biglietti in vendita al Boxoffice di via Pallone, online su www.boxofficelive.it)

Il pluripremiato solista, che è stato anche uno dei vincitori del prestigioso Concorso internazionale Čajkovskij, eseguirà la Rapsodia per clarinetto e archi di Debussy e il Concerto per clarinetto di Copland. «Il primo è un brano – spiega Beverari – che mi sta molto a cuore perché è quello con cui mi sono diplomato al Conservatorio di Verona ed è una “perla” della letteratura clarinettistica. Una partitura elegante che esplora le varie potenzialità dello strumento tirandone fuori tutte le nuance». Con L’Appassionata lo suonerà in una versione originale per clarinetto e archi, con aggiunta dell’arpa. Mentre il secondo banco di prova dell’atteso ospite sarà il concerto per clarinetto scritto dallo statunitense Aaron Copland, nel 1947, per il mitico Benny Goodman. «Un brano che, stilisticamente, rappresenta un ponte tra lo stile americano serioso e il jazz».

Il repertorio si arricchisce poi di altri brani affidati all’interpretazione dell’Appassionata, quali “Sospiri” Op. 70 di Elgar, il celebre Adagietto dalla Sinfonia n.5 di Mahler, l’Adagio per archi di Barber e il Notturno per violino ( solista Elisa Spremulli), archi e arpa di Schoenberg. Il tutto per invitare gli spettatori della stagione estiva in un viaggio nei più affascinanti linguaggi musicali del “Novecento”, che è anche il titolo dell’intero concerto

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv