Al via il 2 settembre il “Salieri Festival” di Legnago

In programma dal 2 all’11 settembre, la nuova rassegna che si svilupperà tra concerti, incontri e dibattiti ispirati alla figura del grande compositore legnaghese.

salieri festival

Si è tenuta ieri mattina presso il Teatro Salieri la conferenza stampa di presentazione della prima edizione del “Salieri Festival, Il Maestro dei Maestri“, alla presenza del Sindaco Graziano Lorenzetti, del Direttore Artistico Marco Vinco e dell’Assessore alle Attività Economiche Nicola Scapin.

In programma dal 2 all’11 settembre, la rassegna si svilupperà tra concerti di musica barocca, classica e jazz, danza, incontri e dibattiti ispirati alla figura del grande compositore legnaghese e focalizzati sul rapporto maestro-allievo.

«Un festival artisticamente elevato ma allo stesso tempo inclusivo – lo ha definito Vinco – dedicato non solo a un illustre compositore ma a un grande Maestro di musicisti come Beethoven, Schubert e Liszt».

«Il Salieri Festival è un’iniziativa importante per Legnago: grazie a questa rassegna il Teatro riaprirà in grande stile, con dieci giorni di spettacoli sia all’interno che all’esterno della struttura – ha commentato il Sindaco. – C’è un cambiamento di passo sugli eventi del Teatro Salieri e il Maestro Vinco è la persona giusta. Lo devo ringraziare per le iniziative che sta portando avanti. Bisogna avere il coraggio di fare dei cambiamenti altrimenti si muore. Valorizzare Antonio Salieri vuol dire anche valorizzare la città di Legnago: dobbiamo uscire dalle solite dinamiche, dobbiamo uscire dai confini del territorio e anche da quelli nazionali – ha sottolineato il Sindaco. – Stiamo infatti lavorando a delle iniziative con Vienna che coinvolgono europarlamentari e componenti politiche importanti per avere un confronto diretto con la città austriaca».

«Oltre al Festival – ha concluso il Sindaco – ci sarà tutta una programmazione a seguire. Il Teatro Salieri avrà una funzione importante per la città. Il Comune di Legnago ci crede e già da quest’anno abbiamo aumentato il budget a disposizione. E’ partita una nuova era da dicembre dello scorso anno. Per me il Teatro deve essere e sarà il vero volano di Legnago. L’amministrazione crede che un’azione sulla cultura sia fondamentale perché non si può solo pensare a questioni urbanistiche».

Il programma del Festival, che vedrà la partecipazione di personaggi di spicco come Morgan e lo psichiatra Paolo Crepet, è visionabile a questo link.