Al “Carnealon de Domeiara” 600 figuranti da quattro province

La storica sfilata nella frazione di Sant'Ambrogio di Valpolicella è in programma domenica 19 febbraio, quando attraverseranno le vie del centro 14 carri allegorici.

Carnevale Domegliara - Sala Rossa
New call-to-action

È stata presentata oggi, giovedì 9 febbraio nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, la 76a edizione del Carnealon de Domeiara. La storica sfilata nella frazione di Sant’Ambrogio di Valpolicella, diventata negli anni una delle più rilevanti del territorio veronese, è in programma domenica 19 febbraio, quando attraverseranno le vie del centro 14 carri accompagnati da oltre 600 figuranti provenienti da un’ottantina di diversi comitati carnevaleschi veronesi e delle province di Modena, Mantova e Brescia. La sfilata partirà dal quartiere Poli alle 14.

Sono intervenuti: il Consigliere Provinciale Silvio Salizzoni; per il Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella, il Sindaco Roberto Zorzi e l’Assessore alle Attività Produttive e Manifestazioni, Andrea Chiereghini; il Presidente del Comitato Carnealon, Sergio Quintarelli e il responsabile delle relazioni esterne, Marco Arcali. Erano, inoltre, presenti i neo eletti Duca della Valbusa, Bruno Madinelli, e Duchessa della Valbusa, Mariateresa Fiorini.

LEGGI ANCHE: Apertura galleria Adige-Garda, è scontro

Ad anticipare di qualche giorno l’appuntamento in maschera, l’investitura dei nuovi Duchi, sabato 11 febbraio nel salone delle Feste delle Opere Parrocchiali di Domegliara. La serata, denominata “E le stelle stanno sempre a guardare”, vedrà invitati un centinaio di ospiti di Verona e provincia che assisteranno, inoltre, alla consegna di sette commende ad altrettante persone che si sono distinte nelle loro attività e professioni nel territorio e per il carnevale: Andrea Toffaletti (poeta, storico, ricercatore delle tradizioni veronesi); Leonardo Ceradini (“contastorie” della Valpolicella e delle montagne); Carlo Donati (medico); Enzo Rapisarda (attore, regista e drammaturgo); Luciano Tonel (Consigliere comunale di Sant’Ambrogio di Valpolicella); Giuseppe “Pino” Martini (ideatore e animatore di carri allegorici a Sant’Ambrogio) ed Ermes Gasparini (campione italiano di arm wrestling – braccio di ferro).

Ad organizzare i festeggiamenti, con un lungo lavoro cominciato già la scorsa estate, il Comitato Carnealon de Domeiara, con i suoi circa quaranta volontari, e l’associazione “I Butei de Domeiara”, che conta circa cento iscritti con un’età media tra i 25 e i 30 anni. A supportare i volontari, il Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella.

LEGGI ANCHE: Ciclovia del Sole, De Berti: «Da Verona a Valeggio in bici»

Il Carnevale nasce nel febbraio del 1947, a poco più di un anno dalla fine del Secondo Conflitto Mondiale. Nasce per gioco, per la passione di una decina di giovani del posto che attribuiscono alla festa il nome di Carnevale del Ducato della Valbusa, nobile Regno dell’Allegria. Il primo Duca incoronato quell’anno sarà Danilo Arcali.

Vennero istituite in seguito altre maschere tra cui il Marchese Del Montindon (1961), il Cedrone senza Fegato (1975), la Duchessa della Valbusa (1975), fino ad arrivare al Barone del Recioto Grola e alla Marchesa del Montindon (1979).

Quest’anno, per la sfilata del 19, sono previsti ampi parcheggi gratuiti destinati al pubblico: quello del Supermercato Rossetto, grazie ad un accordo tra l’Amministrazione e i titolari, dalle 12 alle 20 e, negli stessi orari, il parcheggio di Piazzale del Tricolore, presso la stazione di Domegliara. Il parcheggio del Montindon nell’area sportiva, invece, sarà riservato ai soli carri.

A garantire la sicurezza della manifestazione, oltre una sessantina di volontari (Nucleo Volontariato e Protezione Civile – Associazione Nazionale Carabinieri – Valpolicella, Giacche Verdi Raggruppamento Monti Lessini, Jambo Club 4×4, Protezione Civile Comunale di Dolcè e Fumane), la Polizia Locale di Sant’Ambrogio e Dolcè, i Carabinieri del Comando Stazione di Sant’Ambrogio coadiuvati dai colleghi di zona della Valpolicella.

LEGGI ANCHE: Vandali a Cadidavid: Comune e comitato cittadini al lavoro

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM