A Verona parte la sfida “il mio Natale 2020”

Babbo Natale a bordo della slitta, renne luminose pronte a partire, elfi, pupazzi di neve, ma anche stelle variopinte, alberi e palline. Sarà una sfida a suon di luci, suoni e colori quella che partirà nei prossimi giorni. Ancora qualche ora per addobbare giardini, balconi e finestre e poi prenderà il via il contest per la prima edizione del concorso “Il mio Natale 2020”: sul sito del Comune di Verona verranno pubblicate tutte le informazioni per partecipare.

Tutti potranno partecipare, basterà inviare foto e video degli addobbi realizzati, rigorosamente ripresi dalla strada. A contendersi la vittoria, infatti, saranno le decorazioni più belle, fantasiose e ricche, visibili dall’esterno, ossia anche dai passanti. Un modo per accendere i quartieri dei colori del Natale, visto l’impossibilità di far festa e stare insieme, a causa della pandemia.

Nei prossimi giorni sul sito verranno dati tutti i dettagli per partecipare. C’è tempo, il concorso, organizzato dagli assessorati al Decentramento e al Turismo, rimarrà aperto fino al 31 dicembre. E dopo l’Epifania una commissione valuterà tutti gli scatti arrivati, scegliendo un vincitore per ogni Circoscrizione. La cerimonia di premiazione dei primi classificati sarà fatta in municipio, nel rispetto delle normative antiassembramento, con la consegna di una targa commemorativa e di un volume di pregio sulla città che i concorrenti hanno contribuito a tenere viva. Tutte le immagini saranno raccolte in un video e pubblicate sul sito del Comune.

Ieri mattina, il contest è stato presento dagli assessori al Turismo Francesca Toffali e al Decentramento Marco Padovani. «Lanciamo per la prima volta questa iniziativa – ha dichiarato Toffali –, per tenere alto lo spirito delle feste natalizie. Stiamo vivendo una situazione complicata, dall’emergenza sanitaria alle difficoltà che tante persone famiglie si ritrovano ad affrontare, per questo abbiamo pensato a qualcosa di visibile che testimoni il senso di comunità. E che ci unisca nel segno delle nostre tradizioni, seppur a distanza. Sarà un modo per dare libero sfogo anche alla fantasia dei più piccoli che potranno creare, divertendosi».

«L’obiettivo è tener vivo lo spirito delle feste anche in una situazione difficile come quella che stiamo vivendo, con limitazioni, distanze e restrizioni – ha proseguito Padovani -. Invitiamo tutti a partecipare, valorizzando e colorando i nostri quartieri e le nostre strade. Sarà bello vedere poi tutte le foto e i video, che saranno pubblicati sul sito del Comune».