A Negrar arriva il Palio del vino e dei sapori

Questo fine settimana a Negrar di Valpolicella arriva il Palio del vino e dei sapori, occasione per valorizzare i prodotti del territorio all’insegna della collaborazione tra cantine e associazioni.

La presentazione del Palio del vino e dei sapori 2022 a Negrar di Valpolicella
La presentazione del Palio del vino e dei sapori 2022 a Negrar di Valpolicella

L’Amministrazione comunale e la Pro Loco di Negrar di Valpolicella hanno presentato oggi in conferenza stampa il programma del Palio del Vino e dei Sapori, in programma nelle giornate di sabato 22 ottobre dalle ore 10 alle 23 e domenica 23 ottobre dalle ore 10 alle ore 21.

L’evento è organizzato in stretta collaborazione con le associazioni del territorio, per promuovere i prodotti enogastronomici della Valpolicella e nello stesso tempo di dare visibilità e creare una rete tra realtà del volontariato locale. Ben sedici le cantine che metteranno a disposizione i principali prodotti vitivinicoli: Amarone, Recioto, Ripasso, Valpolicella Superiore e Valpolicella DOC. Ad ogni cantina è abbinata un’associazione che diventerà promotrice, allo stesso tempo, del marchio della cantina e dell’attività di volontariato che rappresenta.

LEGGI ANCHE: Verona, ancora incidenti: due giovani ubriachi fuori strada

Non mancherà un’offerta gastronomica di alta qualità con piatti della tradizione, per poter assaporare i gusti e sapori autunnali che caratterizzano la stagionalità in cui si svolge la manifestazione. Per agevolare la partecipazione quest’anno è attivo un sistema digitale di prenotazione e acquisto del biglietto di partecipazione, e sono già molte le prenotazioni effettuate, sia dall’Italia che dall’estero.

L’assessora alla Cultura del Comune di Negrar di Valpolicella, Camilla Coeli, ha voluto sottolineare il valore sociale della manifestazione: «Il Palio del Vino e dei Sapori è stato fortemente voluto dalla nostra Amministrazione, ed è stato reso possibile anche grazie alla convenzione con la locale Pro Loco per l’attivazione di una vera e propria rete di associazioni che operano sul territorio».

LEGGI ANCHE: Aveva modificato la targa dell’auto per la ZTL, multe per 16mila euro

«In questa occasione – ha aggiunto – la Pro Loco ha agito da vero volano tra i vari gruppi, un esempio tangibile di cittadinanza attiva e partecipazione. Il Palio è certamente un modo per far conoscere il nostro territorio, ma anche per fare del bene, essendo prevista la devoluzione di una parte del ricavato alle associazioni partecipanti».

Il concetto di collaborazione è stato ribadito anche da Franco Antolini, presidente della Pro Loco di Negrar di Valpolicella: «L’evento riprende il tema e il nome del Palio primaverile, ma se in quell’occasione la gara del Palio è una competizione tra le eccellenze vinicole della nostra terra, oggi parliamo invece di una competizione di… collaborazione tra associazioni e cantine, che valorizzano i loro prodotti e al tempo stesso danno visibilità alle tante realtà di volontariato coinvolte. Il vino diventa davvero in questo modo veicolo di solidarietà».

LEGGI ANCHE: Cup, a Verona e provincia cambiano i numeri di telefono per prenotare le visite mediche

Il Palio del Vino e dei Sapori rappresenta per il Sindaco Roberto Grison «una manifestazione che esalta il lavoro e l’impegno della Pro Loco come fulcro delle associazioni che operano sul territorio, ma anche l’occasione per festeggiare il primo anno, molto proficuo, di attività di questa Pro Loco. La collaborazione – ha concluso – è il modo giusto per procedere e migliorare ulteriormente, per rendere ancor più visibile, diffusa e capillare l’attività svolta, a fronte del forte impegno profuso».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Leggi il Verona Eventi

Scopri tutti gli eventi e spettacoli della settimana a Verona e provincia!
Esce il giovedì

CLICCA QUI PER RICEVERLO GRATUITAMENTE!