Un inno a Leonardo da Vinci a 500 anni dalla morte

È stato prodotto e scritto dal duo veronese Sonohra il nuovo “Inno a Leonardo”, un progetto nato per celebrare l’importante anniversario dei 500 anni dalla morte dell’artista e ideato dall’Associazione Culturale Mani D’oro.

2 maggio 2019: 500 anni esatti dalla morte di uno dei più grandi geni di sempre, Leonardo da Vinci. 500 anni in cui la memoria di un uomo che è stato ingegnere, pittore, scultore, scienziato, architetto, inventore, musicista e tanto altro, si è tramandata di generazione in generazione. Per ricordarlo è stata fatta coniare dalle Fonderie Pontificie Marinelli di Agnone la campana celebrativa detta la Leonardesca. Per l’importante anniversario, l’Associazione Culturale Mani D’oro ha ideato “Celebrando Leonardo 500”, un contenitore d’iniziative volte a raccontare il pensiero, le visioni e le invenzioni di un uomo che ha saputo anticipare i tempi. Tra i tanti progetti: “L’inno a Leonardo”, inno ufficiale dei 500 anni dalla morte del maestro, prodotto e scritto dai veronesi Luca e Diego Fainello (in arte Sonohra), con le parole di Alberto Vincenzo Vaccari, esperto d’arte e direttore artistico del progetto Celebrando Leonardo 500.

Dal oggi l’inno sarà distribuito dall’etichetta discografica The Saifam Group e disponibile su tutte le piattaforme digitali. Le versioni realizzate saranno due: una in italiano e una in inglese, con l’ambizione di rendere il brano l’inno ufficiale di tutte le celebrazioni a livello internazionale dedicate al genio di Leonardo. La canzone sarà cantata da Beatrice Pezzini, giovane cantautrice veronese arrivata seconda al talent show di Raidue “The Voice”, accompagnata dagli stessi autori del brano, i Sonohra.

La Canzone di Leonardo intende far parte di uno spettacolo in via di studio e realizzazione, dal titolo: “La Festa del Paradiso”, con musiche inedite dei Sonohra, scritto in chiave moderna, parlato con voce narrante del Vasari e cantato, con la Canzone di Leonardo e Monna Lisa, coreografie del coreografo Matteo Reggiori con il balletto Oki Dance de Paris.

Per informazioni: www.celebrandoleonardo.org – Associazione Culturale Mani d’Oro info@celebrandoleonardo.org