Coronavirus. Croce Rossa cerca volontari temporanei

L'iniziativa partita dal Comitato di Firenze è attiva ora per tutta l'Italia. Chiunque, maggiorenne, può rendersi utile per diverse attività a supporto della CRI.

«In questo delicato momento il contributo di tutti è importante». Con queste parole la Croce Rossa italiana ha annunciato sul proprio sito di aver attivato il “Volontariato Temporaneo” permettendo così a tutti, dopo una breve formazione online, di poter supportare le attività dell’Associazione a favore della popolazione. 

Ma cosa significa essere volontario temporaneo? Come spiegato sul sito, a seconda delle proprie disponibilità e delle esigenze del territorio, chi deciderà di dare il proprio contributo potrà partecipare alle attività di consegna dei pacchi alimentari, farmaci e beni di prima necessità alle persone vulnerabili; controllo dei passeggeri in aeroporto; informazione e assistenza presso i desk, le centrali operative, le tende e le strutture di emergenza.

Anche i professionisti sanitari, medici e infermieri, psicologici clinici e psicoterapeuti possono diventare Volontari temporanei per attività specifiche a domicilio, in ambulatori e presso le strutture di emergenza.

Il servizio, partito dal Comitato di Firenze, è ora disponibile in tutta Italia. Basta compilare il form all’indirizzo https://volontari.cri.it/ o chiamare il numero verde 800 – 065510 per essere ricontattati dal Comitato più vicino.

Possono aderire tutti i cittadini, maggiorenni, che godono di un buono stato di salute
, italiani o di uno Stato dell’Unione Europea o di uno Stato non comunitario purché in possesso dei dovuti permessi.
Chi non ha maturato condanne, con sentenza passata in giudizio, o per chi è interdetto dai pubblici uffici. Chi non è già Volontario della Croce Rossa. Il corso di formazione sarà svolto online con una durata dai 30 ai 120 minuti e divisa per moduli obbligatori (sicurezza e Dispositivi di Protezione Individuale) e non obbligatori (in base all’attività).