Meteo Pasqua e Pasquetta, variabile a Verona e in Veneto

Le previsioni del meteo nel weekend Pasquale secondo Arpav: all’insegna della variabilità e del tempo a tratti perturbato.

maltempo meteo pasqua allerta gialla nel veronese verona ponte pietra
Foto d'archivio

Dopo una settimana molto dinamica, caratterizzata da varie fasi di tempo instabile/perturbato, con molta nuvolosità e precipitazioni anche consistenti sulle zone montane, si avvicina il weekend Pasquale che sarà caratterizzato da condizioni di tempo ancora molto variabile e con alcune fasi perturbate.

Tra venerdì e la prima parte di sabato, un temporaneo rialzo della pressione dovrebbe garantire condizioni di tempo relativamente stabili o leggermente variabili con bassa probabilità di precipitazioni; contestualmente cominceranno però a rinforzarsi correnti umide sud-occidentali, associate all’approfondimento di una saccatura ancora posizionata sull’Atlantico.

LEGGI ANCHE: Ladri di biciclette a Verona, i consigli della Polizia locale e il video del furto

Tra sabato 30 e domenica 31 la perturbazione comincerà a spostarsi verso ovest e ad interessare l’Europa occidentale, mantenendo però ancora il suo minimo barico centrato ad ovest del Regno Unito; le correnti umide che affluiranno daranno luogo ad un aumento della nuvolosità con delle precipitazioni in varie fasi che interesseranno soprattutto le zone montane e pedemontane e in modo più irregolare e intermittente la pianura. Lunedì 1 aprile la perturbazione si sposterà verso est transitando sulla regione a metà giornata con il suo fronte freddo.

Le previsioni in dettaglio a Verona e in Veneto per il weekend di Pasqua

Vediamo dunque un po’ più in dettaglio come sarà il tempo nei prossimi giorni secondo le ultime elaborazioni aggiornate a venerdì 29 marzo. Si consiglia comunque di seguire gli aggiornamenti previsionali pubblicati quotidianamente sul sito di Arpav.

LEGGI ANCHE: Verona, entrano in servizio 17 nuovi medici di base (su 213 zone carenti)

Sabato 30 sarà all’insegna del tempo variabile con una mattinata caratterizzata da nubi irregolari alternate a schiarite specie in pianura e senza precipitazioni quasi ovunque salvo la possibilità di qualche sporadico e debole fenomeno sulle zone montane. Nel corso del pomeriggio la nuvolosità tenderà ad aumentare a partire da ovest, con precipitazioni che interesseranno gradualmente gran parte delle zone centro-settentrionali fino a diventare diffuse entro fine giornata anche con rovesci o locali temporali; il limite delle nevicate potrà abbassarsi da 2000m a 1500/1800 m circa.

Le temperature minime aumenteranno, le massime non subiranno variazioni di rilievo rispetto a venerdì, e continueranno ad essere superiori alla media del periodo, intorno ai 18-20°C sulle zone interne della pianura, leggermente inferiori su costa e pianura limitrofa. Sarà una giornata a tratti ventosa per rinforzi di vento di Scirocco sulla costa e da nord-est nell’entroterra della pianura; in quota soffieranno venti da sud, anche forti alle quote più alte nella seconda parte della giornata.

LEGGI ANCHE: Previsto vento forte a Verona: sabato 30 marzo chiusi tutti i parchi

Pasqua Domenica 31 la giornata sarà in generale più nuvolosa rispetto a sabato e con delle precipitazioni sparse e intermittenti specie in mattinata e dalla serata sulle zone centro-settentrionali, meno probabili nel pomeriggio quando potranno risultare in prevalenza assenti su gran parte della regione.

Per quanto riguarda le temperature, si avrà una moderata flessione dei valori massimi sulle zone montane e pedemontane, mentre sulla pianura centro-meridionale non subiranno variazioni di rilievo rispetto a sabato.

La ventilazione sarà debole a tratti moderata dai quadranti orientali in pianura e da quelli meridionali in quota e tenderà a rinforzarsi dalla serata.

LEGGI ANCHE: L’Hellas Verona acquista il centro sportivo Bottagisio

Pasquetta, lunedì 1 aprile, sarà ancora una giornata che inizierà con nuvolosità estesa e probabili precipitazioni diffuse al mattino, specie sui settori centro-settentrionali, sparse altrove. Dalle ore centrali, con il passaggio frontale della perturbazione, la nuvolosità tenderà a diventare più irregolare, a partire dalle zone occidentali, con comparse di schiarite via via più ampie e precipitazioni che tenderanno a diradarsi rapidamente salvo la possibilità di qualche locale fenomeno di instabilità.

Le temperature massime tenderanno a riprendersi, raggiungendo anche i 18-20°C nel pomeriggio su buona parte della pianura. I venti saranno ancora dai quadranti meridionali a tutte le quote fino a parte della giornata, poi tenderanno a ruotare dai quadranti occidentali, con il passaggio del fronte della saccatura.

LEGGI LE ULTIME NEWS