Meteo in Veneto, estesa a martedì 2 aprile l’allerta gialla

Allerta gialla per criticità idrogeologica e idraulica su parte del Veneto fino a domani 2 aprile. Allerta gialla per rischio valanghe sulle Dolomiti.

Verona San Fermo - meteo maltempo nuvole
Verona, San Fermo. Foto d'archivio
New call-to-action

Il meteo prevede per il Veneto, fino a buona parte di oggi, lunedì 1° aprile, una fase instabile che porterà precipitazioni anche a carattere di rovescio o locale temporale più diffuse e persistenti sulle zone centro-settentrionali con quantitativi da consistenti ad abbondanti specie tra Prealpi e Dolomiti meridionali.

Dal pomeriggio/sera di oggi le precipitazioni saranno in generale diradamento ma con possibili locali fenomeni di instabilità. Il limite della neve sarà variabile, mediamente intorno a 1700-2000 metri, in calo nella seconda parte di lunedì. Rinforzo dei venti meridionali fino a forti in quota o a tratti anche molto forti alle quote più alte.

LEGGI ANCHE: Pusher in monopattino tenta la fuga: aveva quasi mezzo etto di hashish

Alla luce delle previsioni meteo, il Centro Funzionale decentrato della Protezione Civile ha dichiarato la fase operativa di attenzione (allerta gialla) valida fino alle 14 di domani 2 aprile, per criticità idrogeologica nei bacini

  • VENE-A (Alto Piave),
  • VENE-H (Piave Pedemontano),
  • VENE-B (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone).

E per criticità idraulica nei bacini

  • VENE-H (Piave Pedemontano),
  • VENE-B (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone),
  • VENE-E (Basso Brenta -Bacchiglione),
  • VENE-F (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna),
  • VENE-G (Livenza, Lemene e Tagliamento).

È altresì dichiarata fino alle 14 di oggi 1° aprile la fase operativa di attenzione per vento forte sui rilievi.

Per rischio valanghe è dichiarata infine la fase operativa di attenzione (gialla) per la zona MONT-1 (Dolomiti)

LEGGI ANCHE: Forte temporale a Verona: rimane alta l’attenzione per il maltempo