Casa di Giulietta, dal 25 aprile al 5 maggio ingresso dal Teatro Nuovo

Da mercoledì 24 aprile a domenica 5 maggio i visitatori della Casa di Giulietta e del Cortile potranno accedere al sito museale esclusivamente dal Teatro Nuovo in piazzetta Navona.

Teatro Nuovo ingresso Casa Giulietta
L'ingresso alla Casa di Giulietta dal Teatro Nuovo in piazzetta Navona. 8 dicembre 2022
New call-to-action

Durante il lungo ponte per le festività del 25 aprile e del 1° maggio, per il quale è previsto un incremento delle presenze turistiche, l’accesso al Cortile e alla Casa di Giulietta sarà dal Teatro Nuovo in piazzetta Navona, mentre l’uscita sarà su via Cappello.

La giunta ha infatti deciso di riproporre la modalità già attivata con successo numerose volte dall’Amministrazione negli ultimi mesi durante le festività o in occasione di eventi di particolare richiamo, che risolve il problema degli assembramenti in uno dei luoghi di maggiore richiamo di Verona.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Da mercoledì 24 aprile a domenica 5 maggio i visitatori della Casa di Giulietta e del Cortile potranno accedere al sito museale esclusivamente dal Teatro Nuovo in piazzetta Navona. L’uscita su via Cappello renderà la circolazione del pubblico molto più snella e agevole.

Invariata la formula, così come i termini dell’accordo tra Comune e Società del Teatro Nuovo di Verona, per una soluzione utilizzata in via transitoria in attesa del progetto definitivo per il riordino degli ingressi al cortile e alla Casa di Giulietta a cui l’Amministrazione sta lavorando con gli interlocutori coinvolti e la cui soluzione è attesa nei prossimi mesi.

L’accordo mantiene la gratuità dell’ingresso al Cortile per i visitatori; il Comune si farà carico delle spese per coprire i costi del personale addetto alla biglietteria e alla sicurezza, oltre alle spese del Teatro Nuovo.

Per visitare la Casa di Giulietta e accedere al balcone è obbligatoria la prenotazione online al link museiverona.com

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono