Lanzarin: «Preoccupati per le varianti Covid»

Oggi l'assessore alla sanità Lanzarin sostituisce il Governatore del Veneto Luca Zaia per fare il punto sulla situazione Covid, poiché il presidente è impegnato con il Governo per il confronto necessario alla stesura del prossimo dpcm con le nuove disposizioni anti contagio.

lanzarin
L'assessore Lanzarin in conferenza stampa in sostituzione del Presidente Luca Zaia, impegnato nel confronto con i vertici di Governo per il dpcm di marzo.

Dpcm di marzo

È in corso la riunione Stato-Regioni per il nuovo dpcm. Sul tavolo la richiesta di modifica dei parametri per il collocamento nelle varie fasce colorate, in particolare per l’attribuzione in area rossa per 250 positivi ogni 100mila abitanti.

Diffusione virus

«La curva epidemiologica continua a crescere, ma lentamente. La preoccupazione maggiore è per le varianti: la variante inglese ha una diffusione sul territorio del 50%, quella brasiliana del 25%. Preoccupa meno, per il momento, la variante sudafricana, che circola in maniera più ridotta.

Vaccini

«Stiamo continuando con la somministrazione dei vaccini secondo i piani, non ci sono novità rispetto ai giorni scorsi. Dalla prossima settimana iniziano il ricongiungimento delle coorti per gli ultraottantenni e procediamo con la vaccinazione del personale scolastico, delle forze dell’ordine e delle prime tre categorie più deboli, ovvero i pazienti oncologici, i malati di fibrosi cistica e i pazienti che hanno subito trapianti o sono in attesa e le loro famiglie».

«Alle 2 ho un incontro con i nuovi direttori generali per capire come sta procedendo con il piano vaccinale nelle varie Ulss».

IN AGGIORNAMENTO