Zaia “allunga” il periodo di sospensione delle scuole fino al 1° marzo

Il presidente della Regione Veneto ha comunicato poco fa l'allungamento del periodo di sospensione delle attività didattiche in tutta la regione.

Luca Zaia
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia

Luca Zaia ha emesso stamane un’ordinanza che prevede la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado in Veneto fino al 1 marzo compreso.

AGGIORNAMENTO: L’ORDINANZA DELLA REGIONE VENETO

La notizia, comunicata in conferenza stampa pochi minuti fa, “sovrascrive” quella del sindaco del Comune di Verona Federico Sboarina che sempre in mattinata aveva ordinato la chiusura di tutte le scuole e asili, compresi i nido, del territorio comunale, fino al 26 febbraio.

Ora la sospensione delle attività didattiche è stata prorogata da Zaia fino al 1 marzo. Il Presidente della Regione Veneto ha comunicato anche il blocco del Carnevale di Venezia e di tutte le manifestazioni anche sportive fino al 1 di marzo compreso.

L’ordinanza è operativa da subito e entrerà in vigore dalla mezzanotte.

#CORONAVIRUS / GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ALLE ORE 13:30

‼️‼️ #CORONAVIRUS / GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ALLE ORE 13:30 ‼️‼️ Finita la riunione della task force del Veneto in collegamento nazionale con il Capo della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli e il Ministro Roberto Speranza.

Geplaatst door Luca Zaia op Zondag 23 februari 2020

La dichiarazione del sindaco di Verona

Il sindaco di Verona Federico Sboarina, in merito alle nuove disposizioni annunciate da Zaia, ha dichiarato: «Si tratta di misure precauzionali per garantire la salute dei cittadini. No agli allarmismi ma sì ad ogni forma di prevenzione necessaria, soprattutto quelle relative alle frequentazioni in luoghi affollati».

«Ricordo ai veronesi di attenersi alle linee guida del ministero e della Regione. Il Comune è in costante collegamento con le autorità sanitarie e abbiamo già predisposto tutta l’organizzazione necessaria ad ogni eventuale azione tempestiva, come richiesto dal decreto ministeriale di sabato sera. L’impegno di tutti è di circoscrivere il contagio».