Violento temporale su Verona, un uomo colpito da un fulmine e alberi abbattuti

Gravi danni ad alcune piante, brevi blackout, ma anche una persona colpita da un fulmine. Questo un primo bilancio del violento temporale di oggi a Verona.

Temporale Verona piante colpite porta Nuova
Il luogo dove è caduto il fulmine che ha colpito l'uomo di passaggio il 21 luglio 2023

Una persona è stata colpita da un fulmine intorno alle 13 durante il violento temporale che si è abbattuto su Verona. È successo nei pressi di Porta Nuova.

L’uomo è stato soccorso dal Suem 118, arrivato con ambulanza e auto medica. Presente anche la Polizia. La vittima è stata trasferita in codice rosso all’ospedale di Borgo Trento.

Durante lo stesso temporale sono rimaste danneggiate diverse piante, con rami abbattuti, oltre che nella zona di Porta Nuova anche nei pressi del cimitero su via Torbido.

LEGGI ANCHE: Dopo il voto: chi ride e chi piange in provincia di Verona

Guarda le foto

LEGGI ANCHE: Vannacci lascia il posto a Borchia? Tosi contro Salis

Interruzioni elettriche per il violento temporale

A causa del violento temporale a Verona si sono verificate alcune interruzioni elettriche che hanno lasciato senza energia per qualche minuto diversi quartieri della città. I tecnici di V-Reti, società del Gruppo Agsm Aim, sono intervenuti prontamente per ripristinare il servizio.

Le cinque squadre operative di V-Reti, supportate da altre due squadre esterne, hanno risolto i principali disagi alle linee. Rimane ancora attivo un guasto importante in zona di Avesa dove è caduta una campata della linea aerea di media tensione, causando la messa fuori servizio di circa trenta clienti.

V-Reti ha installato un gruppo elettrogeno di continuità per riportare energia agli utenti per poi procedere, nelle prossime ore, a risolvere il guasto.

Danni anche in provincia

Dalle 13 di oggi pomeriggio diverse squadre di Vigili del Fuoco sono state impegnate per risolvere lo strascico di danni lasciato dal fronte temporalesco abbattutosi su Verona e provincia poco dopo mezzogiorno. Sono giunte a centinaia le chiamate al 115, con grande attività per gli addetti alla sala operativa.

Alle ore 18 sono stati 32 gli interventi effettuati e rimangono ancora alcune richieste da evadere. Nella stragrande maggioranza si è trattato di rami e alberi abbattuti, in due casi caduti su veicoli. Non sono mancate alcune tende da sole rimaste appese ai palazzi ed pali telefonici resi instabili. Le zone maggiormente colpite sono state il centro città, il Basso Garda, Villafranca ed Isola della Scala.

LEGGI ANCHE: In arrivo a Santa Lucia un nuovo parcheggio gratuito