Viabilità a Verona sud, vertice fra Fiera e Comune

Veronafiere e Comune di Verona fissano azioni congiunte per la viabilità e la vivibilità di visitatori e residenti in occasione dei grandi eventi.

Incontro Veronafiere-Comune di Verona
Incontro Veronafiere-Comune di Verona

Incontro di approfondimento questa mattina nella sede di viale del Lavoro tra Veronafiere e Comune di Verona incentrato su tutti gli aspetti legati alla mobilità in occasione delle manifestazioni fieristiche che, a fronte dell’importante successo di pubblico di Fieracavalli, assumono il carattere di elementi strategici nella gestione dei grandi eventi.

Nel corso della riunione è stato fatto il punto sule azioni intraprese e di quelle immediate da sviluppare, ampliando il ruolo del tavolo Tecnico, istituito ed operativo da anni, nell’interesse degli espositori e visitatori delle rassegne e dei residenti nel quartiere della Zai, a partire da Verona Sud per interessare tutto l’asse che porta in centro città.

LEGGI ANCHE: Verona, ancora incidenti: due giovani ubriachi fuori strada

Alla riunione hanno preso parte per l’Amministrazione comunale l’assessore alla Transizione ecologica, Ambiente e Mobilità, Tommaso Ferrari, il dirigente Mobilità e Traffico, Michele Fasoli, il comandante della Polizia locale, Luigi Altamura e il commissario di Polizia locale Claudio Marai, responsabile del Reparto territoriale; per Veronafiere, il presidente Federico Bricolo, l’amministratore delegato, Maurizio Danese e il direttore Operations, Giorgio Possagno.

Una delle prime azioni sarà l’attivazione nei prossimi giorni di incontri specifici, a seconda dell’ambito di competenza, con i diversi attori cittadini per affrontare tutti quegli aspetti organizzativi che abbiano ripercussioni su viabilità e vivibilità dei quartieri per aumentare in modo sostanziale la gamma dei servizi e le infrastrutture attualmente disponibili, puntando sul miglioramento delle infrastrutture a supporto della ciclo-pedonalità, come parcheggi dedicati e presidiati per biciclette, e confermare l’ampliamento in modo ancor più capillare dei servizi-navette, intensificandoli con ulteriori linee dedicate dai parcheggi decentrati rispetto le aree del quartiere fieristico veronese, potendo apportare ulteriori risultati tangibili già dalle prossime manifestazioni di rilievo.

LEGGI ANCHE: Aveva modificato la targa dell’auto per la ZTL, multe per 16mila euro

«I grandi eventi vanno affrontati con il coinvolgimento di tutti gli stakeholder del territorio per assicurare alla città, con la vivibilità, anche i positivi ritorni economici e di immagine generati dall’attività fieristica» sottolinea il presidente di Veronafiere, Federico Bricolo.

«L’incontro di oggi segna l’inizio di un nuovo approccio che deve coinvolgere sempre di più tutti gli attori portatori di istanze e soluzioni. Siamo tutti allineati sul grande obiettivo di valorizzare al meglio tutte le attività della Fiera di Verona. Il 40% in più di ingressi ci fa capire come sia un asset fondamentale per la città, per questo ci impegniamo per far in modo che sia sempre più attrattiva ma soprattutto sempre più fruibile a livello di viabilità rispondendo alle esigenze dei visitatori e garantendo, nel contempo, la miglior vivibilità per i residenti dei quartieri Sud e anche del centro città» evidenzia l’assessore alla Transizione ecologica, Ambiente e Mobilità, Tommaso Ferrari.

LEGGI ANCHE: Cup, a Verona e provincia cambiano i numeri di telefono per prenotare le visite mediche

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM