Omicidio-suicidio a Verona, trovati morti i fratelli Patrizio ed Edoardo Baltieri

Tragedia ieri sera nel quartiere di Verona, dove due fratelli sono stati trovati morti dal padre. Tutto fin da subito ha fatto pensare a un omicidio-suicidio. Indaga la Squadra Mobile

Omicidio-suicidio San Massimo - Patrizio Edoardo Baltieri

Tragedia a San Massimo, morti i fratelli Patrizio ed Edoardo Baltieri

Due fratelli, Patrizio ed Edoardo Baltieri, sono stati trovati morti ieri sera nell’abitazione di famiglia a Verona in via Brigata Piemonte, in zona San Massimo. I corpi dei due, 28 e 24 anni, riporta l’Ansa, sono stati trovati dal padre una volta rientrato in casa.

La dinamica è sembrata essere fin da subito quella dell’omicidio-suicidio: per entrambi la causa della morte sono colpi di arma da fuoco. Il corpo del più giovane, Edoardo, è stato trovato in soggiorno, mentre quello di Patrizio Baltieri è stato trovato nella sua stanza, chiusa a chiave. Il maggiore, quindi, avrebbe ucciso il fratello con una pistola detenuta regolarmente, sparando tre colpi, e poi si sarebbe tolto la vita con un fucile nella propria stranza.

Cinque anni fa un altro fratello, maggiore degli altri, era deceduto a causa di una malattia. Nella casa sono arrivati gli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Verona, che indagano su quanto avvenuto.

LEGGI ANCHE: Stati Generali della Lessinia: servizi e politiche sociali per contrastare il calo demografico

La Polizia nell’abitazione

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato