Verona: se ti rimuovono l’auto, arriva l’avviso sull’app IO

Attivo l’innovativo servizio che avvisa in tempo reale il cittadino dell’eventuale rimozione dell’auto e fornisce le indicazioni per recuperare il veicolo. Verona è la seconda città in Italia ad attivare questa novità.

Stefania Zivelonghi
Stefania Zivelonghi, assessora alla Sicurezza di Verona

È partito nei giorni scorsi un nuovo servizio a favore del cittadino, che permette di avvisare l’automobilista dell’avvenuta rimozione del proprio veicolo tramite l’invio di un messaggio sull’App IO.

Verona è la seconda città in Italia ad attivare questa novità, un servizio che si basa su un’ infrastruttura tecnologica informatica che integra archivi della Polizia Locale con i servizi del Coordinamento Informatica del Comune, ed è in linea con le direttive date dalle amministrazioni centrali in merito alla informatizzazione e semplificazione dei processi amministrativi.

LEGGI ANCHE: Verona, scontro auto-moto. Un morto

Come funziona

Nel momento della rimozione del mezzo per sosta non consentita, il sistema genera l’invio di un messaggio al proprietario del veicolo, così come individuato dalla banca-dati della Motorizzazione. Il servizio consente perciò di ridurre il disagio al cittadino perché avviene in tempo reale, permettendo all’utente di contattare subito i referenti della depositeria dove è stata inviata l’auto, per permetterne l’immediato recupero.

Nel messaggio sono contenuti tutti i riferimenti della data, ora e luogo della rimozione, oltre all’indirizzo preciso in cui è depositato il mezzo. Il servizio è svolto in totale sicurezza ed è disponibile h/24, nel pieno rispetto della privacy, perché il messaggio è diretto al proprietario che ha scaricato l’app IO sul proprio cellulare. Le ditte che hanno collaborato all’innovativo progetto sono la Technosys per la banca-dati dei verbali, la Cooperativa Galileo per l’interfaccia con Giano e Advanced System Spa per il cruscotto informatico.

Un risultato frutto della sinergia di più settori comunali, con la regia del Coordinamento Informatica, per un obiettivo condiviso che è quello di semplificare la vita ai cittadini e proseguire il processo di smart city.

LEGGI ANCHE: Il comandante Altamura: «Borgo Roma non è il Bronx»

Sulla novità interviene l’assessora alla Sicurezza, Legalità e Trasparenza Stefania Zivelonghi.

«Considero estremamente apprezzabile ogni evoluzione nell’uso della tecnologia che agevoli il rapporto cittadino-amministrazione comunale» afferma l’assessora. «Il nuovo servizio, senza pregiudicare le forme tradizionali di comunicazione delle infrazioni al cittadino, consente a chi dispone dell’App IO, di poter usufruire di nuove e più efficienti funzionalità. Colgo l’occasione per ricordare che il rispetto del Codice della Strada nell’uso dell’auto, inclusa la sosta, è segno di sana convivenza civile a cui l’amministrazione pone massima attenzione».

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Verona e provincia dal 29 settembre al 2 ottobre

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv