A Verona il primo Centro Federale Paralimpico tennistavolo

dig

È stato inaugurato oggi all’interno del PalaMasprone il primo Centro Federale Paralimpico di Tennistavolo d’Italia.

Nato dalla collaborazione tra la Fondazione Bentegodi, che gestisce la palazzina, e la Federazione italiana tennistavolo, il centro è attivo dallo scorso 21 marzo ed è aperto tutti i giorni per gli allenamenti.

I dieci atleti in carrozzina che svolgono stabilmente la loro attività all’interno del Centro, in vista di Tokyo 2020, sono Andrea Borgato (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre), Michela Brunelli, Giada Rossi, Federico Crosara, Federico Falco e Alessandro Giardini (Fondazione Bentegodi), Matteo Orsi e Caterina Selleri (Tennistavolo Savona), Carlotta Ragazzini (Lo Sport è Vita Onlus) e Alberto Ramundo (Anspi Tennistavolo Cortemaggiore), guidati dai tecnici Alessandro Arcigli e Donato Gallo.

Al taglio del nastro erano presenti, oltre a numerosi campioni italiani in carrozzina e alla nazionale italiana paralimpica di tennistavolo con i tecnici, anche il sindaco Federico Sboarina, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il presidente della Federazione italiana di tennistavolo Renato Di Napoli, il responsabile del dipartimenti di riabilitazione dell’Ospedale Sacro Cuore di Negrar Renato Avesani e il presidente della Fondazione Bentegodi Cristiano Tabarini.