Verona: Gianmarco Padovani presidente della commissione politiche sociali e sanitarie

Gianmarco Padovani ha sostituito Maria Fiore Adami come presidente della commissione consiliare quinta in Comune a Verona. Avvicendamento interno al gruppo di Fratelli d'Italia.

Gianmarco Padovani, consigliere comunale Verona e vicepresidente Federfarma Verona
Gianmarco Padovani, consigliere comunale Verona e vicepresidente Federfarma Verona

Gianmarco Padovani presidente della Commissione consiliare Quinta

Cambio alla guida della Commissione consiliare Quinta del Comune di Verona. Gianmarco Padovani ha sostituito Maria Fiore Adami come presidente della commissione competente su politiche sociali, sanitarie, abitative e per l’istruzione. Entrambi, presidente uscente ed entrante, sono consiglieri comunali in quota Fratelli d’Italia.

«Ho l’intenzione di continuare e possibilmente ampliare e sviluppare l’ottimo lavoro svolto precedentemente dalla collega Maria Fiore Adami» ha dichiarato Gianmarco Padovani, oltre che consigliere, farmacista e vicepresidente di Federfarma Verona. «Sono molto contento di questa nomina. Integrerò le competenze di questa commissione con le mie in campo sanitario».

«Sono presidente di una Commissione in cui per mesi ho visto esternazioni profonde, accurate, delicate da parte dei miei colleghi rivolte ai deboli, ai disagiati alle persone fragili. Ebbene sono certo di poter confidare nel loro prezioso aiuto».

Gruppo consiliare Fratelli d'Italia - Comune di Verona
Gruppo consiliare Fratelli d’Italia in Comune a Verona. Al centro Maria Fiore Adami, alla sua sinistra Gianmarco Padovani

«Il metodo di lavoro che ci siamo dati può forse sembrare un metodo anacronistico in questi tempi, ma rispecchia i valori della storia del nostro partito, che vede nella valorizzazione della squadra il fondamento della nostra attività amministrativa» ha affermato Maria Fiore Adami.

«Rimango all’interno della commissione per continuare ad avanzare proposte e a discutere contenuti sul sociale, sull’istruzione e sulle pari opportunità. Sono stati anni appassionanti, formanti e a tratti provanti in cui ho messo in campo tutta la mia predisposizione, passione e affezione ai temi sociali».

«Ringrazio tutti i colleghi di tutte le parti politiche che in questi anni hanno lavorato in sinergia in Commissione Quinta: abbiamo tenuto più di 130 commissioni e i temi affrontati sono stati molti, dalla azzardopatia alla disabilità al mondo dell’istruzione e alla sensibilizzazione, fino al contrasto della violenza di genere».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM