Verona Èuropa 2024, torna e cresce il festival in città

Un grande Festival sui temi più rilevanti per il presente e per il futuro d’Europa, per costruire una cittadinanza europea informata e consapevole, dal 29 aprile al 17 maggio.

Verona Èuropa
Presentazione del Festival Verona Èuropa 2024

L’Europa sulla soglia. Un titolo che raccoglie il desiderio e l’impegno di raccontare e valorizzare una città profondamente europea, per storia, politica, economia, cultura, posizione geografica, società, turismo e tante altre motivazioni ancora

Torna nella seconda edizione Verona Èuropa, dal 29 aprile al 17 maggio 2024. Un festival che nasce per costruire e rafforzare, nella città di Verona e nel suo territorio di riferimento, un pensiero europeo, un orizzonte internazionale, un’apertura al mondo e ai grandi temi che a Verona possono trovare un palcoscenico di discussione e confronto, un punto di partenza e di arrivo.

Le istituzioni cittadine, Comune di Verona, Università degli Studi di Verona e Europe Direct – Provincia di Verona unite in squadra per valorizzare la vocazione europea di Verona, per coinvolgere le tantissime realtà che donano ogni giorno a Verona uno spirito europeo e uno sguardo sul mondo.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

Guarda le interviste


«Presentiamo la seconda edizione del Festival Verona Èuropa focalizzato sul momento di grande cambiamento che l’Europa sta attraversando e sulle questioni geopolitiche di interesse quotidiano – spiega il consigliere comunale con delega alle Politiche europee Giacomo Cona –. I temi internazionali del festival, che ha ottenuto il patrocinio della Commissione e del Parlamento europeo, hanno l’obiettivo di dare a Verona un palcoscenico di dibattito e riflessione grazie ad un programma ricco di ospiti».

«L’ambizione del Festival, aperto alla cittadinanza, non è solo un appuntamento annuale, ma è la volontà di costruire in città un pensiero, un’identità e una cittadinanza europea partendo dai grandi temi di discussione quotidiana».

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato

«L’ateneo di Verona, con il suo Rettore, è anche quest’anno protagonista del Festival Verona Èuropa – dichiara per l’Università Olivia Guaraldo – che, in collaborazione con il Comune di Verona, porterà in città numerose iniziative di approfondimento sui temi legati all’Unione Europea, in un momento di particolare gravità come quello che stiamo vivendo. L’Europa è infatti oggi ‘sulla soglia’ di rivolgimenti che determineranno il futuro di noi tutti: la guerra in Ucraina, la guerra in Medio Oriente, i fenomeni migratori, i populismi, il cambiamento climatico sono sfide epocali a cui l’Europa è irrimediabilmente esposta».

«A poche settimane dall’appuntamento elettorale del 9 giugno per il rinnovo del Parlamento europeo, con spirito convintamente europeista, l’ateneo di Verona offrirà le sue molteplici competenze scientifiche in ambito storico, giuridico, politologico e ambientale alla società civile».

Programma completo della manifestazione a questo link.

Il programma del Festival Verona Èuropa 2024

Simulazione del Parlamento Europeo – prima sessione

29 aprile – h 10, Loggia di Fra Giocondo

Simulazioni del Parlamento europeo con le scuole, gioco di ruolo aperto a 2 scuole della provincia di Verona.

A cura di: Fondazione Antonio Megalizzi e EuropeDirect

Quando l’Europa influenza le scelte di voto dei cittadini

29 aprile – h 16, Università di Verona, Aula A, Palazzo di ex Economia Via dell’Artigliere 19

Iniziativa nell’ambito del ciclo di incontri “Verso le elezioni europee 2024” per comprendere da un punto di vista politologico i temi e le questioni legate alle elezioni europee 2024.

Con Nicolò Conti, Università di Roma Unitelma La Sapienza e Massimo Prearo, Università di Verona.

A cura di: Università di Verona

L’Europa e le vie della Pace

29 aprile – h 21, Auditorium Gran Guardia

Il Card. Matteo Maria Zuppi – Presidente Conferenza Episcopale Italiana, Lucia Capuzzi – Avvenire, moderati da Mario Puliero – Telearena, dialogano sull’idea e il sogno di un’Europa protagonista nei processi di pace.

Iscrizioni: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-leuropa-e-le-vie-della-pace-880922491887?aff=oddtdtcreator

A cura di: Comune di Verona, Università di Verona

Cittadinanza europea consapevole: soft-skills per informar(si) sull’UE – Workshop

30 aprile – h 8:30, via Montanari 9 (Aula Falcone e Borsellino – Dipartimento di Scienze Giuridiche)

Il Centro Documentazione Europea di Verona e la Fondazione Antonio Megalizzi organizzano un workshop interattivo per studentesse e studenti di classe 4^ e 5^ superiore, con Andrea Fioravanti, giornalista de Linkiesta.it e ex redattore per Europhonica assieme a Antonio Megalizzi.

In collaborazione con il team tirocinanti dell’Università di Verona per Verona Èuropa, verrà proposta una rassegna stampa commentata insieme ai partecipanti per approfondire il funzionamento dei giornali e dei media in generale.

A cura di: Università di Verona, Fondazione Megalizzi e Europe Direct

Simulazione del Parlamento Europeo – seconda sessione

30 aprile – h 10, Loggia di Fra Giocondo

Simulazioni del Parlamento europeo con le scuole, gioco di ruolo aperto a 2 scuole della provincia di Verona.

A cura di: Fondazione Antonio Megalizzi e EuropeDirect

Giovani e partecipazione europea – Lo strumento della petizione

30 aprile – h 18, Centro di Servizio per il Volontariato di Verona – via Cantarane 24

Laboratorio sul diritto alla petizione organizzato dal prof. Davide Peccantini.

Iscrizioni: www.csv.verona.it

A cura di: Comune di Verona, Centro di Servizio per il Volontariato

Erasmus e Musica

30 aprile – h 18 , Auditorium Nuovo Montemezzi – Conservatorio di Verona

Iniziativa nell’ambito del ciclo concertistico “Dalle sei alle sette”, con protagonisti gli studenti Erasmus incoming e outgoing del Conservatorio di Verona.

A cura di: Conservatorio di Verona, Comune di Verona, Università di Verona

Quiz Europeo – seconda edizione

30 aprile – h 21, Ratafià – Piazza XVI Ottobre 17

Dopo il successo del quiz europeo, torna anche quest’anno la serata del gioco europeo. Venite a scoprire le dinamiche di decisione del Consiglio Europeo attraverso un gioco di ruolo!

A cura di: GFE, Oriel, Comune di Verona

Terra Santa – la pace è ancora possibile? Una sfida per l’Europa

2 maggio – h 18:30, Sala Conferenze S. Fermo – via Dogana 2

Il conflitto Israele-Palestina è giunto ormai a livelli di violenza e sofferenza indicibili, con rischio elevato di allargamento al resto del Medio Oriente.

Un confronto sulla ricerca urgente di una Pace che non deve essere considerata irraggiungibile, con Giovanni Bernardini – Università di Verona, Mao Valpiana – Movimento Nonviolento, don Nicola Agnoli – Pastorale Universitaria e l’intervento video del Card. Pierbattista Pizzaballa – Patriarca Latino di Gerusalemme.

A cura di: Istituto Superiore di Scienze Religiose, Comune di Verona, Università di Verona

L’Urgenza di Agire: via dalle fonti energetiche fossili

2 maggio – h 20:30 , Circoscrizione 2 via Quinzano – Sala Garonzi

Presentazione del libro “L’urgenza di agire: via dalle fonti energetiche fossili” di Marco Giusti e con l’ingegnere Antonio Bottega.

A cura di: Heraldo, MFE, Circoscrizione II Comune di Verona

ApEuropa con l’associazione Oriel – 1° incontro

3 maggio – h 17:00, Bar Fuoricorso – Via Nicola Mazza, 7

Aperitivo e talk per giovani 18-30 su Erasmus+ (Scambi Giovanili e Corsi di Formazione), Corpo Europeo di Solidarietá, mobilitá a livello europeo e non.

A cura di: Oriel

La scomparsa dei Balcani. Il richiamo del nazionalismo, le democrazie fragili, il peso del passato

3 maggio – h 17:45, via Interrato dell’Acqua Morta 54 – Sala da Lisca

con Caterina Fratea – Università di Verona, Francesco Ronchi – Columbia University e Parlamento Europeo, Giorgio Fruscione – Desk Balcani ISPI, Giorgio Anselmi – Casa d’Europa di Verona, Edoardo Garonzi – One Bridge To Idomeni.

A cura di: Università di Verona, Movimento Federalista Europeo, Comune di Verona, One Bridge to Idomeni

Contemporanee/Contemporanei x VeronaÈuropa

4 maggio – h 11:30, via Cantarane 24 – Polo universitario Santa Marta

Ciclo di visite guidate per scoprire più di ottanta opere appartenenti alla collezione AGIVERONA, una delle raccolte più prestigiose di arte contemporanea in Italia, presenti nel polo universitario di Santa Marta all’interno della mostra Contemporanee/Contemporanei.

Iscrizioni: https://urbspicta.org/Contemporanea-univr

A cura di: Urbs Picta, Università di Verona

Pellegrinaggi di memoria. Verona Èuropa: strumenti per la pace e il benessere

4 maggio – h 14:30, Chiesa San Pietro Martire – via Sant’Alessio 34

Laboratorio pratico a cui parteciperanno insieme bambini ucraini e cittadini over 65. Ogni partecipante costruirà “La mia scatola della memoria” per sviluppare il ricordo del passato individuale e collettivo e sperimentare il senso di essere “cittadini del mondo”.

Iscrizione gratuita obbligatoria per over 65 dalla pagina del Festival sul sito del Comune di Verona.

Form per le iscrizioni: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc-v4NTpDonupRvwChhzGw5rUtjkEGFmbTFhM_33UKHKq0bqQ/viewform?usp=sf_link

A cura di: Verona Minor Hierusalem

Lago Film Fest. Cinema indipendente dal Veneto all’Europa

4 maggio – h 17:45, Bastione delle Maddalene

Dialogo con Lago Film Fest, Festival Internazionale di Cinema Indipendente in Veneto per capire come costruire un festival indipendente in Italia e in Europa, programmare e promuovere una rassegna all’interno del circuito cinematografico europeo.

A cura di: COSP Verona, Spazio Matre, Comune di Verona

Si vota per l’Europa

6 maggio – h 11, Auditorium Gran Guardia 

Guida al voto consapevole. Un incontro informativo sulle elezioni del Parlamento UE e sulle Istituzioni Europee. Come il tuo voto può incidere sul futuro dell’Unione Europea e contribuire attivamente al cambiamento, con Stefano Catalano – professore associato di Diritto Costituzionale – Università di Verona.

Per iscrizioni e attestato di partecipazione: www.copernicopasoli.it/rete

A cura di: Comune di Verona, Università di Verona, Scuola e Territorio Educare Insieme

Riflessioni sull’Europa: da Machiavelli a Spinelli

6 maggio – h 17,  sala Farinati – Biblioteca Civica di Verona

Conferenza pubblica del Professor Matthew D’Auria – University of East Anglia, con Renato Camurri – Professore Associato – Università degli Studi di Verona.

A cura di: Università di Verona, Comune di Verona

L’Europa della Transizione Ecologica – una sfida che parte dalle città

6 maggio – h 21, Auditorium Gran Guardia

Un dialogo a più voci e più prospettive sulla grande sfida europea della transizione ecologica.

Con Giorgio Graditi – DG ENEA, Roberto Cavallo – Ambasciatore della Commissione Europea per il Clima, Karima Oustadi – Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Francesca Simeoni – Università degli Studi di Verona.

Iscrizioni: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-leuropa-della-transizione-ecologica-una-sfida-che-parte-dalle-citta-883941622187?aff=oddtdtcreator

A cura di: Comune di Verona, Università di Verona, AMIA

EuroTalks con Michele Bellini: “Salviamo l’Europa”

7 maggio – h 18:30, osteria Nosetta – via Betteloni 42/b

Presentazione del libro “Salviamo l’Europa” di Michele Bellini.

A cura di: Comune di Verona

Verona Sud: la rigenerazione urbana inizia dai giovani!

8 maggio – h 17, Centro Giovanile Link – via Benedetti 26/b

Presentazione del progetto ReGen – vincitore del programma europeo URBACT.

A cura di: Comune di Verona

20 giorni a Mariupol – con il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko

8 maggio – h 17, Aula Caprioli – Palazzo di Lettere Università degli Studi di Verona via San Francesco 22

Incontro con il sindaco della città ucraina di Mariupol Vadym Boichenko e proiezione del film premio oscar “20 giorni a Mariupol” .

A cura di: ALDA, Comune di Verona, Università di Verona

Letture sull’Europa

9 maggio – h 17, Piazza Bra 

Presso la Panchina Europea di Piazza Bra, rimessa a nuovo per l’occasione, avverrà la lettura di alcuni brani celebri sull’Europa, riguardo alla sua identità, alla sua storia più remota e più prossima, al suo futuro. Un momento collettivo di riflessione su cosa vuol dire essere cittadine e cittadini europei e sul perché le istituzioni europee sono importanti per noi oggi.

A cura di: Gioventù Federalista Europea, Comune di Verona

ApEuropa con l’associazione Oriel – 2° incontro

9 maggio – h 17:00, Osteria ai Preti – Interrato dell’Acqua Morta, 27

Aperitivo e talk per giovani 18-30 su Erasmus+ (Scambi Giovanili e Corsi di Formazione), Corpo Europeo di Solidarietá, mobilitá a livello europeo e non.

A cura di: Oriel

Drink for EU

9 maggio – h 21, Ratafià – Piazza XVI Ottobre 17

Una serata di discussione e confronto sui principali temi di attualità europei e internazionali. Per trascorrere insieme la Festa d’Europa cosa c’è di meglio di un drink e di buona compagnia?

A cura di: Comune di Verona, Università di Verona

Le sfide dell’Europa tra passato, presente e futuro

10 maggio – h 17, Aula Magna, Dipartimento di Scienze Giuridiche – via Montanari 9

Con Nadia Urbinati – Columbia University, Ruggiero Cafari Panico – Università degli Studi di Milano, Mark Gilbert – Johns Hopkins University, Bologna.

Moderano Caterina Fratea e Giovanni Bernardini – Università degli Studi di Verona.

Iscrizioni: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-le-sfide-delleuropa-tra-passato-presente-e-futuro-880944557887?aff=oddtdtcreator

A cura di: Università di Verona, Comune di Verona

Ciao, ti presento l’UE!

11 maggio – h 10, Biblioteca di Bovolone

Laboratorio sull’Unione europea per bambini dai 7 ai 12 anni, presso la biblioteca di Bovolone. Assieme alla Fondazione Antonio Megalizzi, il centro Europe Direct di Verona realizzerà un laboratorio interattivo per bambini dai 7 ai 12 anni, utilizzando i materiali didattici del libro “Ciao, ti presento l’UE” scritto da Luana Moresco (Presidente della Fondazione Megalizzi) e pubblicato da Edizioni Centro Studi Erickson.

A cura di: Fondazione Antonio Megalizzi, Europe Direct

ELE-ACTION

11 maggio – h 15:30, 311 Verona – lungadige Galtarossa 21

Cittadinanza attiva e partecipazione dei giovani europei, informazione e preparazione in vista delle elezioni del Parlamento europeo.

A cura di: Oriel, GFE, Comune di Verona

Inno alla Gioia – Inno d’Europa

11 maggio – h 21, Aula Magna – Polo Zanotto

Concerto spettacolo sull’Inno alla Gioia, a 200 anni dalla prima esibizione.

A cura di: Università di Verona, Coro e Orchestra Univr, Teatro a Rotelle, Comune di Verona

Dieci (e)lezioni: una guida

12 maggio – h 18, Casa d’Europa – Via Poloni 9

Dal 6 al 9 giugno 2024, i cittadini europei dei vari Paesi membri andranno alle urne per la decima volta. Attraverso quest’incontro, scoprirete quali sono le lezioni che potete trarre dalle elezioni passate, ripercorrendo i principali fatti di questi ultimi 45 anni del processo di integrazione: Schengen, Maastricht, l’euro, l’impresa non riuscita di una Costituzione europea.

A cura di: GFE

Vox va a Strasburgo: competizione politica ed elezioni europee 2024

13 maggio – h 16, Università di Verona, Aula A, Palazzo di ex Economia Via dell’Artigliere 19

Iniziativa nell’ambito del ciclo di incontri “Verso le elezioni europee 2024” per comprendere da un punto di vista politologico i temi e le questioni legati alle elezioni europee 2024.

Con Anna Bosco, Università di Firenze e Massimo Prearo, Università di Verona

A cura di: Università di Verona

L’Europa in 3 calici

17 maggio – h 18:30 , Loggiato Vecchio – Piazza dei Signori

Un percorso enologico e gastronomico di approfondimento dedicato alle figure che hanno plasmato la storia dell’integrazione europea.

A cura di: EuropeDirect

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua