Valeggio: ecostazioni stradali per la raccolta dell’olio esausto

Assessora Paon: «Riciclare l'olio domestico non è mai stato così semplice, gratuito per il cittadino e soprattutto utile all’ecosistema, in un quadro di contesto in cui ognuno deve fare la propria parte».

Valeggio ecostazioni raccolta olio esausto

Un’iniziativa volta a ridurre l’inquinamento e salvaguardare l’ambiente grazie al riutilizzo virtuoso dell’olio impiegato ogni giorno per cucinare. L’amministrazione comunale di Valeggio sul Mincio, in accordo con l’azienda Ecosole Srl di Sommacampagna, ha attivato quattro ecostazioni stradali per la raccolta degli oli alimentari esausti di origine domestica, quali oli e grassi vegetali di scarto delle fritture e cotture dei cibi o oli di conservazione dei cibi in scatola. 

È una pratica diffusa quella di gettare l’olio direttamente nel lavandino, senza preoccuparsi di quanto sia  dannosa questa operazione. Gli oli alimentari esausti, infatti, se dispersi nella rete fognaria possono pregiudicare il funzionamento dei depuratori; se raggiungo la falda freatica alterano gli equilibri degli habitat marini; se riversati nel sottosuolo inquinano i terreni coltivabili e le acque potabili. 

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Riciclare l’olio domestico non è mai stato così semplice, gratuito per il cittadino e soprattutto utile all’ecosistema, in un quadro di contesto in cui ognuno deve fare la propria parte e per questo ho voluto fortemente la collaborazione con Ecosole – dichiara l’assessora all’Ambiente e all’Ecologia Veronica Paon –. Il  95% degli oli alimentari esausti recuperati è destinato alla rigenerazione ed è immesso nuovamente sul mercato per la produzione di lubrificanti e biocarburanti. Questo vuole essere un nostro piccolo grande contributo per un futuro a basse emissioni e a basso impiego di risorse». 

Le fa eco il sindaco Alessandro Gardoni: «Per raggiungere gli obiettivi europei di riciclo e recupero previsti per il 2025 è importante estendere la raccolta differenziata e il recupero dei rifiuti urbani anche agli oli esausti  domestici, di cui molte tonnellate ogni anno vengono disperse nell’ambiente. Basta cambiare piccole abitudini  quotidiane per fare la differenza, anche nella nostra comunità valeggiana». 

Ecosole ha attivato il posizionamento di contenitori stradali per la raccolta differenziata di oli alimentari  esausti, realizzati in PE-HD e dotati di sistema di ancoraggio a terra per evitare ribaltamenti accidentali. Le ecostazioni a Valeggio si trovano in via dei Partigiani 1 nei pressi del Supermercato Martinelli; in via Gorizia;  in via dei Pittori 45 nei pressi dell’Italmarket; in via Bachelet, nell’area di parcheggio adiacente la raccolta degli indumenti usati. 

Per una corretta procedura, dopo aver utilizzato l’olio in cucina, è necessario farlo raffreddare; in seguito, è opportuno versarlo in un contenitore ermetico, come ad esempio lo stesso contenitore dell’acquisto o un qualsiasi recipiente di plastica, assicurandosi che il tappo rimanga ben chiuso; infine, si deve conferire il  contenitore con l’olio esausto – facendo attenzione che il contenuto non fuoriesca – solo ed esclusivamente  nelle apposite cisterne delle quattro ecostazioni installate nel Comune di Valeggio sul Mincio. 

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM