Univerò e il mondo del lavoro che si fa vicino

Univerò

Il mestiere di domani si incontra da oggi fino a giovedì all’università. Studenti e imprenditori si trovano a intensificare quel dialogo necessario sull’occupazione, che avvicina due mondi spesso raccontati come lontani.  Inaugurata questa mattina la IV edizione del festival del placement e all’orientamento post-universitario al Polo Santa Marta.

La  rassegna, ideata dall’università e dall’Esu di Verona, offrirà una panoramica concreta sul lavoro nelle istituzioni, nella finanza e nei beni culturali ma non solo. Stamattina dopo l’apertura ufficiale con la consegna del riconoscimento di laureato dell’anno a Federico Testa, presidente di Enea, si sono scaldati i motori della rassegna con Giancarlo Montedoro, consigliere del Presidente della Repubblica che assieme al rettore Nicola Sartor e al giornalista Marzio Breda ha parlato di ottimismo e pessimismo nei perimetri dell’Europa e del suo rapporto con l’Italia. Univerò è una matrioska di opportunità che riunisce conferenze, incontri con i responsabili delle risorse umane e con i manager, workshop e recruiting day in un ricco programma di appuntamenti e opportunità.  Gli studenti potranno portare i loro curricula e confrontarsi con grandi aziende del territorio operanti negli ambiti più diversi.

Tra i nomi dei grandi manager aziendali che aiuteranno i ragazzi a farsi un’idea delle richieste del mercato e delle competenze da sviluppare spicca Sandro Boscaini di Masi AgricolaMatteo Marzotto. Poi uno sguardo anche al mondo legale con Catello Maresca, pubblico ministero della Procura di Napoli. Da non dimenticare il mondo dell’arte e del fumetto incarnato dalla straordinaria partecipazione di Milo Manara. Per editoria e spettacoli, Gianmarco Mazzi ma anche Marco Ongaro.

Guarda il servizio: