Una serata per ricordare Enrico Bernardi e per premiare gli sportivi veronesi

Serata Aci Enrico Bernardi e premiazione sportivi

Si è svolta questa mattina, nella Sala Arazzi del Comune di Verona, la conferenza stampa di presentazione della serata del prossimo 21 febbraio, quando l’Automobile Club Verona tributerà omaggio a Enrico Bernardi e premierà gli sportivi veronesi dell’automobile distintisi nel corso della stagione 2018. L’evento sarà in Gran Guardia e sarà aperto alla cittadinanza.

Alla presentazione erano presenti questa mattina l’Assessore allo Sport e Tempo Libero del Comune di Verona Filippo Rando, il Direttore dell’Automobile Club Verona Riccardo Cuomo, il Presidente di ACI Gest Srl Amedeo Portacci, il Presidente dell’Associazione “Scienza e Tecnica a Verona” (A.S.T.a V.) Renzo Fasiolo e il Presidente Onorario Ing. Alessandro Zambonini oltre al giornalista Danilo Castellarin.

La serata del prossimo 21 febbraio in Gran Guardia coinciderà con il centenario della morte di Enrico Bernardi, motivo per cui l’Automobile Club Verona, con la collaborazione del Comune di Verona, ha pensato di unire la consueta serata di premiazione degli sportivi con un momento dedicato al celebre inventore veronese. Danilo Castellarin introdurrà al contesto storico durante il quale è vissuto il Bernardi, aiutato da scenografiche immagini della Verona di fine Ottocento con particolare riferimento alla percezione dell’automobile in un’epoca di così grandi cambiamenti.

A seguire, Zambonini sarà poi intervistato sugli aspetti più tecnici della vita di Bernardi. Nato a Verona, in via San Paolo, Bernardi fu un vero precursore di tempi, presentando già a dodici anni i primi modelli meccanici da lui realizzati che ipotizzavano già una mobilità a motore. La sua celebrità è stata poi tramandata alle generazioni future per la realizzazione nel 1884 di un triciclo in legno per il figlio che può essere considerato uno dei primi veicoli al mondo azionati da motore a benzina. Sia una copia del triciclo che un esemplare originale della famosa vettura Bernardi, con motore di 2,5 cv. di potenza, di proprietà del Comune di Verona, saranno esposti dall’Automobile Club nel corso della serata.

A seguire questo momento culturale, saranno premiati gli sportivi veronesi, con ben 80 trofei tra cui i riconoscimenti speciali alla memoria proprio di Bernardi e dell’amico Gianfranco Bisoffi, titolato “una vita per lo sport”.

«Sarà una serata ancora una volta coinvolgente e divertente, – ha dichiarato Riccardo Cuomo, Direttore Automobile Club Verona – un’importante occasione di incontro per tutti gli appassionati veronesi, perfetto momento per iniziare la stagione sportiva. Contestualmente al centenario della morte di Bernardi, abbiamo anche deciso di devolvere un riconoscimento speciale ad un preparatore e appassionato veronese che forse più d’altri rappresenta lo spirito di invenzione e di genio legato al mondo dell’auto che rese celebre proprio lo stesso Bernardi».

«Il mito di Bernardi, e la sua memoria, vivranno in una serata molto importante per l’Automobile Club Verona, appuntamento classico che raccoglie un ampio numero di appassionati e automobilisti» ha aggiunto Amedeo Portacci, Presidente ACI Gest Srl. «Un tributo ad un genio della nostra città, spesso poco conosciuto anche dagli stessi veronesi. Pochi sanno che anche due astrologi italiani hanno intitolato nel 1998 una costellazione ad Enrico Bernardi, nell’occasione dell’ottantesimo dalla sua scomparsa. Speriamo con questa serata e con questo tributo, di promuovere e difendere la sua memoria anche all’interno delle mura di Verona, che gli hanno dato i natali».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.