Trovato a rovistare in un’auto: arrestato pluripregiudicato italiano

È finito in manette per tentato furto aggravato un pluripregiudicato italiano di 43 anni che, nella serata di sabato, è stato trovato a frugare in un’auto sostata in via Pallone. L’uomo, che ha tentato poi la fuga verso Piazza Bra, è stato fermato dagli agenti della polizia allertati dal proprietario del veicolo. Dalla perquisizione è emerso che il quarantatreenne era in possesso di numerosi oggetti utili allo scasso che gli hanno consentito di introdursi nell’abitacolo senza danneggiare o forzare la maniglia. Stamane, dopo il rito direttissimo, è stata convalidata la misura cautelare della custodia in carcere in attesa dell’udienza prevista per l’1 giugno prossimo.

Stava rovistando all’interno di un’autovettura parcheggiata in via Pallone intorno alle 18.15 un uomo di nazionalità italiana che, sabato scorso, è stato arrestato per tentato furto aggravato.

Il ladro, Francesco Castegnaro, pluripregiudicato e già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, è stato sorpreso dal proprietario del veicolo proprio mentre stava cercando la refurtiva nel vano portaoggetti. La chiamata alla polizia è stata immediata, così come la fuga dell’uomo che si è diretto verso Piazza Bra. Dopo pochi minuti, però, il quarantatreenne è stato individuato e fermato dagli agenti che, dopo una perquisizione personale, hanno trovato addosso al soggetto alcuni strumenti utili allo scasso come forbicine, un coltellino monouso e altri grimaldelli.

Ulteriori accertamenti, in seguito all’arresto, hanno rivelato un modus operandi molto preciso: il ladro, infatti, dopo essere riuscito ad abbassare il finestrino e ad aprire la portiera senza creare danni, per rovistare all’interno.

Stamane, durante il rito direttissimo, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare della custodia in carcere in attesa dell’udienza prevista per l’1 giugno prossimo.