Tratta di esseri umani e schiavitù, due arresti

Arrestati dalla polizia una coppia di origini africane accusati di tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù. I due avrebbero infatti costretto alcune ragazze nigeriane a prostituirsi a Verona. Le indagini sono cominciate nel 2017, quando una giovane era scomparsa dal suo alloggio nel Sud Italia

Sarebbero state costrette a prostituirsi a Verona, minacciate dai loro aguzzini che le avevano “maledette” con dei riti voodoo. E’ la storia di alcune ragazze di origine nigeriana, una delle quali, arrivata in un centro accoglienza nel meridione, ha raccontato ad una operatrice il loro destino. Così sono scattate le indagini, durate più di un anno, che ieri hanno portato all’arresto di una donna di origine nigeriana e del suo compagno di origine camerunense.

La coppia ora è accusata di tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù. Altri due soggetti sono stati invece denunciati per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Il servizio