Torna il gelo in Italia: Trentino e Piemonte sotto la neve

Temperature polari, nevicate e piogge intense hanno interessato nella notte diverse regioni italiane. In particolare il Trentino Alto Adige e il Piemonte si sono risvegliate sotto una fitta coltre di neve. In Umbria, invece, piogge intense e neve sul monte Subasio.

Torna la neve in gran parte dell’Italia. Nella notte, come preannunciato dal servizio meteorologico della Provincia di Bolzano, è caduto oltre un metro di neve. In Val d’Ultimo, ai Pian dei Cavalli, si registrano addirittura 135 cm di neve fresca che si aggiungono a quelli caduti in precedenza. Il manto nevoso raggiunge così i due metri di spessore. A Obereggen, sulle Dolomiti, sono caduti un metro e dieci cm, 85 cm nella zona est delle Dolomiti. Le precipitazioni hanno causato forti disagi alla viabilità. Sono infatti chiusi i maggiori passi dolomitici, Passo Gardena, Passo Sella, Passo Valparola, Passo Falzarego e Passo Pordoi. A Tel, all’ingresso della Val Venosta, alcuni sassi sono finiti sulla statale ferendo leggermente un automobilista. Anche la ferrovia della Val Venosta temporaneamente è rimasta chiusa. Grande lavoro per i vigili del fuoco per la rimozione di alberi caduti in tutto l’Alto Adige.

I disagi si sono fatti sentieri anche in Piemonte dopo la perturbazione che ha portato fino a quasi un metro e mezzo di neve fresca oltre i 2.000 metri sulle montagne del nord della regione. Il termometro è sceso sotto lo zero alle porte di Torino, a Venaria Reale, dove la minima della notte è stata -0.7. Nel centro del capoluogo regionale la stazione meteo di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) ha registrato 3.4 gradi con un’umidità dell’aria pari al 99% e 42.8 millimetri di pioggia caduti in un giorno. Gelo nelle Langhe e sull’Appennino: a Saliceto (385 metri di altitudine) minima a -0.3; al confine con la Liguria a Cabella -2.9, a Carrega -1. Freddo invernale in montagna: -11.5 a Entracque (Cuneo), – 10.8 a Sauze di Cesana (Torino), -15.1 sopra Bardonecchia (Torino). Abbondantissima le neve nel Piemonte settentrionale.

Insolito aspetto in stile invernale anche per il Subasio, la montagna alle spalle di Assisi la sommità della quale stamani è ricoperta dalla neve. Le minime hanno infatti toccato i quattro gradi a Perugia e a Terni. Nella giornata del 4 aprile quasi tutta l’Umbria è stata interessata da piogge piuttosto intense. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.