Tiene aperto il ristorante nonostante i divieti, sanzionato

Continuava a vendere cibo all’interno del suo locale e consentiva l’accesso ai propri clienti senza, peraltro, adottare alcuna delle precauzioni imposte: niente mascherina, niente guanti.

È così che è stato scoperto a lavorare un ventisettenne, titolare del “pizza-kebab-snack Orange Food” di via Legnago.

Gli agenti delle volanti, impegnati, in questo periodo di emergenza, nei controlli per verificare il rispetto delle misure imposte da Governo e Regione per il contenimento del contagio da virus Covid-19, ieri sera, poco dopo le 20.00, si sono imbattuti in un cliente dell’esercizio che, senza indossare dispositivi di sicurezza, dopo essere uscito velocemente dal locale con le pizze appena acquistate, si allontanava con la propria auto.

All’interno dell’ “Orange Food” il titolare stesso è stato sorpreso senza mascherina e senza guanti, misure preventive di protezione imposte, lo scorso 13 aprile, con ordinanza regionale.

Più d’una, dunque, la violazione accertata dai poliziotti: non solo il mancato rispetto dell’obbligo di non consentire l’accesso ai clienti all’interno delle attività di somministrazione di cibo e bevande, ma anche l’inosservanza delle prescrizioni sancite dal Presidente della Regione Veneto. L’uomo è stato, per questi motivi, sanzionato ed è stata disposta la chiusura del locale per 5 giorni, al fine di evitare ulteriori trasgressioni potenzialmente dannose per la salute pubblica.