Tenta di irrompere a casa dell’ex con un taglierino: 49enne arrestato

È successo ieri all’alba: i Carabinieri, chiamati dalla donna, lo hanno fermato sul pianerottolo. Era già sottoposto al divieto di avvicinamento.

Carabinieri
Foto d'archivio

Erano quasi le 5 del mattino di ieri, martedì 11 giugno, quando un 49enne veronese, già noto alle forze dell’ordine, nonostante il provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi alla parte offesa, tentava di accedere nell’abitazione della compagna a Verona.

La donna, impaurita e molto agitata, è riuscita ad allertare subito il 112, il quale ha inviato sul posto una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Verona. I militari sono riusciti a individuare e bloccare l’uomo proprio sul pianerottolo dell’appartamento, intento e determinato a voler entrare.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

I carabinieri, rassicurata la donna, si sono rivolti al 49enne il quale, però, per tentare di sottrarsi al controllo ha opposto resistenza nei loro confronti dimenandosi e sferrando calci e spinte.

Con il supporto di un’altra pattuglia inviata in ausilio, l’uomo è stato bloccato e sottoposto a perquisizione personale, nel corso della quale veniva trovato in possesso di un taglierino con lama estraibile, poi sequestrato.

Il 49enne è stato quindi dichiarato in arresto e, informata la Procura della Repubblica di Verona, trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Carabinieri di via Salvo D’Acquisto. Nella mattinata di oggi, concluse le formalità di rito, è stato condotto innanzi al Giudice del Tribunale scaligero, il quale ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua