Taglio del nastro per il ponte di Settimo di Pescantina, ristrutturato con fondi PNRR

Inaugurato questa mattina il ponte che collega Settimo di Pescantina a San Vito al Mantico di Bussolengo. Lavori finanziati con il Pnrr, in primavera sarà anche asfaltato.

Inaugurazione Ponte di Settimo di Pescantina
Inaugurazione Ponte di Settimo di Pescantina
New call-to-action

Questa mattina, lunedì 15 gennaio, è stata inaugurata l’apertura del ponte di Settimo di Pescantina, dopo la ristrutturazione per rinforzare la struttura portante e rimodernare il ponte finanziata con fondi del PNRR. I lavori, iniziati lo scorso 9 ottobre, sono stati realizzati dall’azienda Tecnoviadotti di Belluno. Il progetto e la direzione lavori sono stati affidati all’ingegner Bruno Bisiol di San Donà di Piave.

L’intervento prevedeva la rimozione dei parapetti esistenti con la demolizione dei vecchi cordoli del ponte e dei muri di testa della rampa sul lato di Pescantina, la demolizione del manto stradale in asfalto e la sostituzione con getto di calcestruzzo integrativo della soletta. Infine sono stati realizzati i nuovi cordoli a bordo ponte e sono stati installati dei nuovi guard-rail con l’applicazione di giunti di dilatazione sulle due spalle dell’impalcato.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

Sul ponte, che collega Settimo di Pescantina e San Vito al Mantico, frazione di Bussolengo, non cambia la viabilità che rimane a senso unico alternato con regolazione semaforica. Con l’arrivo della primavera, quando le temperature saranno più calde, il ponte verrà asfaltato integralmente.

I lavori sono stati finanziati grazie ai fondi del PNRR arrivati al Comune di Pescantina, capofila del progetto, per un importo complessivo pari a 770.000 che copriranno anche la sistemazione delle pile del ponte di Arcè, intervento che sarà realizzato prossimamente. 

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

Ponte di Settimo di Pescantina dopo i lavori
Ponte di Settimo di Pescantina dopo i lavori

Nella mattinata di lunedì 15 gennaio, dopo la benedizione del ponte da parte del parroco di Settimo don Renzo Guardini e del parroco di San Vito al Mantico don Domenico Consolini, si è proceduto con il simbolico taglio del nastro per sancire l’apertura, alla presenza del Commissario di Pescantina, il viceprefetto Gabriella Mucci e del sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi. L’inaugurazione è stata seguita da un momento conviviale con un aperitivo offerto dall’azienda di Settimo Enologica Vason e un risotto offerto dalla Tecnoviadotti. 

«Siamo consapevoli – dichiara il commissario prefettizio del Comune di Pescantina Gabriella Mucci – che il ponte di Settimo è un collegamento chiave tra i comuni di Pescantina e Bussolengo. La sua chiusura ha comportato certamente qualche disagio per i cittadini ma è stata necessaria per portare a termine questi lavori che hanno un impatto decisamente positivo dal punto di vista della valorizzazione del territorio, della messa in sicurezza e della sostenibilità. Con la sistemazione del Ponte di Settimo e i lavori che riguarderanno il ponte di Arcè, possiamo dire che le risorse arrivate dal PNRR sono state impiegate nell’interesse di tutta la collettività». 

«Grazie ai fondi del PNRR – sottolinea il sindaco di Bussolengo Brizzi – è stato possibile finanziare questo intervento sul ponte di Settimo portando a termine una ristrutturazione importante dal punto di vista del consolidamento e dell’ammodernamento della struttura che oggi riapre al transito. Sicuramente una buona notizia per i cittadini che quotidianamente utilizzano il ponte e per tutto il territorio, che trae sempre beneficio dalla sistemazione delle infrastrutture esistenti. Abbiamo seguito l’intervento di concerto con il Comune di Pescantina, committente dei lavori, e ringrazio tutti gli uffici e le strutture coinvolte per la collaborazione e il lavoro svolto».

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo