Supera l’esame con l’auricolare, fermato “furbetto” della patente

È stato beccato dalla polizia locale un 32enne che stava provando a superare l'esame della patente tramite una telecamera e un auricolare, dal quale riceveva le risposte giuste al quiz.

New call-to-action

Non conosce soste l’attività del Laboratorio Analisi Documentale della Polizia Locale e degli ispettori della Motorizzazione di Verona che hanno individuato il 14esimo “furbetto” della patente da inizio anno. Questa volta nella rete degli agenti è caduto un cittadino ghanese, 32enne, residente in provincia, il cui comportamento ha insospettito uno degli istruttori in aula.

LEGGI ANCHE: Verona, fermati due nuovi “furbetti della patente”

All’arrivo degli agenti il candidato aveva superato tutte e trenta le domande per l’esame della patente, ma solo grazie ad un sofisticato sistema di telecamere, ad un cellulare con auricolare dotato di antenna incorporata che gli permetteva di ricevere le risposte giuste in pochi secondi.

L’uomo è stato segnalato alla Procura della Repubblica per falsità ideologica e per la falsa attribuzione di lavori altrui da parte di aspiranti al conferimento di titoli abilitanti. Le persone che tentano gli esami con l'”aiutino” pagano anche 2.000 euro ad organizzazioni criminali con ramificazioni in diverse province italiane.

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM