Strappate bandiere Fiom Cgil a Verona: «Gesto vile»

La scorsa notte sono state divelte le bandiere del sindacato in lungadige Galtarossa. Nelle scorse settimane era già stato trafugato uno striscione dei lavoratori della ditta Gap.

Cgil bandiere strappate galtarossa
Bandiere Cgil strappate in lungadige Galtarossa

Nella notte tra sabato 11 e domenica 12 maggio 2024, ignoti hanno strappato e divelto le bandiere della Fiom Cgil di Verona, posizionate in lungadige Galtarossa, lasciate lì come simbolo dai lavoratori della Gap, ditta in appalto all’interno delle Acciaierie di Verona, per ricordare la loro mobilitazione. I lavoratori della Gap, sostenuti dal sindacato, da più di un mese chiedono all’azienda maggior sicurezza e maggiori salari.

«Atto ignobile che si ripete, in quanto nelle precedenti settimane fu trafugato lo striscione che ricordava i motivi della protesta» dichiara per la Fiom Cgil di Verona Martino Braccioforte.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Gap striscione trafugato
Striscione trafugato

«Gesto vile che non può e non deve passare inosservato, motivo per cui si sta valutando come Fiom Cgil di Verona di sporgere denuncia contro ignoti presso le autorità giudiziarie affinché la giustizia possa far luce su quanto accaduto e dare un nome e cognome su chi ha dimostrato unicamente di essere un servo dei padroni e nemico della classe operaia».

«La Fiom Cgil, insieme alle sue Rsu e ai lavoratori della Gap, proseguirà con la mobilitazione per rivendicare salario, diritti e dignità, senza farsi intimidire da atti vandalici di cattivo gusto» conclude Braccioforte.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024