Pallanuoto, il Setterosa batte l’Ungheria 13-12

Si è tenuta ieri sera al centro Natatorio Monte Bianco di Verona, la partita del girone B di Europa Cup che ha visto protagoniste la nazionale di pallanuoto femminile italiana e quella ungherese. Il Setterosa, vicecampione olimpico in carica, ha portato a casa la vittoria con un punteggio di 13 a 12 , grazie al goal decisivo di Izabella Chiappini.

Una partita combattuta fino all’ultimo secondo che ha lasciato nei cuori e negli dei piccoli e grandi fan della pallanuoto un’emozione indimenticabile. Una rivincita importante per il Setterosa e il C.T. Fabio Conti,  contro l’Ungheria che aveva escluso la squadra Italiana nei quarti degli Europei.

Una storia diversa quella di ieri a Verona dove da subito le atlete azzurre hanno dimostrato di aver voglia di vincere, sono bastati pochi minuti in vasca a dimostrarlo. Un esordio da 4-0 che ha poi dato il via per una continua rincorsa fino agli ultimi minuti di gioco dove Valeria Palmieri si procura un rigore poi realizzato dall’attaccante Izabella Chiappini, che chiude l’incontro con 4 goal.  Allo scadere del tempo l’Ungheria ci riprova con Dorottya Szilagyi ma il tiro viene deviato dal portiere Rosaria Aiello che manda il pubblico, le atlete e i tecnici in delirio. Una partita ad altissima intensità sia in vasca che in panchina dove le atlete a bordo campo incitavano le compagne. Diverse anche le espulsioni dettate dagli arbitri che tuttavia non hanno fermato la nazionale nella corsa alla vittoria.

Il match si è concluso tra gli applausi e le grida dei fan che durante tutto l’incontro hanno sostenuto la squadra con inni e parole di incoraggiamento, bandiere sventolate e battiti di tamburo. Ad attendere le azzurre resta ora l’incontro del 18 dicembre contro la Francia.