Cresce l’attesa per il 14°  Revival Rally Club Valpantena

È online l’elenco iscritti del 14° Revival Rally Club Valpantena. La manifestazione di regolarità sport organizzata dal Rally Club Valpantena, classico appuntamento di fine stagione, inizierà già giovedì 3 novembre con le verifiche sportiva/tecniche e la oramai immancabile festa di apertura.

Prenderà il via giovedì 3 novembre l’atteso 14° Revival Rally Club Valpantena, la manifestazione  di Regolarità Sport che, fino al 5 novembre, animerà Valpantena e zone limitrofe.

È online l’elenco iscritti del 14° Revival Rally Club Valpantena. La manifestazione di regolarità sport organizzata dal Rally Club Valpantena, classico appuntamento di fine stagione, inizierà già giovedì 3 novembre con le verifiche sportiva/tecniche e la oramai immancabile festa di apertura.

Tra i tanti equipaggi che anche quest’anno parteciperanno all’evento, vanno segnalate le numerose presenze di piloti di ieri e di oggi che porteranno in gara autentici gioielli. “Lucky”-“Rudy”, binomio leggendario del rallysmo italiano, saranno al via con l’oramai conosciuta Ferrari 308 GTB in livrea Olio Fiat davanti ad un debuttante al Revival Valpantena, “Tony” che con Marco Verdelli porterà a Verona la Lancia Rally 037 nella livrea “Goldie Italia” che lo ha visto correre e vincere negli anni d’oro della specialità. Torneranno al Valpantena anche “Pedro” che con Roberta Antonelli guiderà una stupenda Lancia Delta S4 ex ufficiale, così come lo spettacolare Franco Ceccato, assieme a Giuseppe Borgo, con la strepitosa Fiat 131 “Quattro Rombi Corse”.

Come di consueto grandi protagoniste saranno le auto. Il numero 1 è stato assegnato ad un vero capolavoro, l’Audio Quattro Sport S1 dell’equipaggio tedesco formato da Walter Mayer e Reinhold Riemensperger. Questo esemplare della mostruosa quattro per quattro di Ingolstadt proviene direttamente dal Museo Audi e porta con sé un pezzo di storia dell’epoca dei Gruppi B, ai quali il 14° Revival Rally Club Valpantena dedica quest’anno un tributo. Saranno 13 le vetture di questo particolare periodo storico, dove, oltre alle Delta S4 e alle Lancia Rally 037, sarà rappresentato anche il marchio Opel, con le Ascona 400 e quello Peugeot, grazie alla partecipazione di Kedward-Wiseman, con una rara e stupenda 205 T16.

Spicca l’elevata presenza di partecipanti stranieri, ben 21, provenienti da Regno Unito, Austria, Germania e Repubblica Ceca. Un accenno speciale va a Petr e Martin Uhrik, che torneranno anche quest’anno con la loro ŠKODA 1000 MB e partiranno con l’ultimo numero in 1 Divisione. Questa volta però, si tratta di un esemplare da corsa nella livrea originale dell’epoca ŠKODA Motorsport, una piccola perla quasi introvabile in Italia.

Occhio ovviamente ai tanti nomi che possono giocarsi la vittoria assoluta. Si parte da Andrea Giacoppo e Daniela Tecioiu Grillone (Autobianchi A112 Abarth), freschi vincitori del Trofeo Tre Regioni, per poi proseguire con Senna-Zaffani (Volkswagen Golf GTI), Mozzi-Biacca (Opel Kadett GTE) Lanier-D’Herin (Lanca Fulvia HF), Coghi-Coghi (Opel Ascona 400) e Argenti-Amorosa (Porsche 911 T) tutti equipaggi che si sono già messi in luce in questo appuntamento. Ovviamente ricco il parterre di outsiders illustri tra cui Biasco-Biasco (Lancia Fulvia Sport 1.3), Ceriani-Ceriani (Lancia Fulvia Coupè), Salvetti-Spozio (Alfa Romeo Junior GT), Pocobelli-Pocobelli (Porsche 911 S) e i tanti altri veronesi (ottanta equipaggi totali) che, nella gara di casa per eccellenza, potrebbero giocare il jolly che vale una stagione.