Calcio femminile: la Fortitudo Mozzecane un modello da seguire

Verona è la città non capoluogo di regione con più squadre di calcio tra i professionisti: Chievo in serie A, Hellas in serie B e Virtus in serie C. Ma anche a livello femminile non scherza tra ChievoVerona Valpo, Hellas Verona Women in serie A e Fortitudo Mozzecane in serie B.

Il calcio femminile è un mondo sconosciuto a molti. La recente qualificazione della Nazionale Italiana “rosa” ai Mondiali 2019 in Francia, ha acceso un nuovo entusiasmo ma sopratutto un nascente interesse. Verona può vantare ben tre squadre femminili di calcio tra i professionisti. Avete capito bene: professionismo. Da quando infatti la serie A e la serie B di calcio femminile sono passate sotto l’egida della Figc si può parlare di professionismo.

Il VeronaChievo Valpo e l’Hellas Verona Women, costole delle più conosciute squadre maschili, rappresentano il calcio femminile veronese a livello nazionale. Tuttavia c’è un’altra squadra a Verona che porta in alto il nome della città: la Fortitudo Mozzecane. Una società che potremmo definire un unicum del suo genere. Una sorta di miracolo Chievo al femminile. Sì, perché si tratta di una squadra di provincia che è riuscita a raggiungere le serie maggiori partendo dal dilettantismo. Caratteristica non da poco se consideriamo che il Mozzecane non è la costola di una storica squadra di calcio maschile, ma la società nasce con la sola vocazione di avvicinare giovani ragazze al mondo del pallone.

La Fortitudo Mozzecane nasce nel 1997 ed arriva nella stagione 2011/2012 a calcare i campi della serie A, il massimo campionato italiano. Un sogno ad occhi aperti per un comune veronese di 6.000 abitanti. La stagione 2012/2013 purtroppo vede la squadra di Mozzecane tornare in serie B dove tutt’ora milita.

Si tratta comunque di una sfida importante per una squadra come questa, che ogni domenica si deve “battere” contro le compagini femminili di società come Lazio, Inter, Milan e Roma. La capacità della Fortitudo di rimanere competitiva in un campionato come la serie B sta nel fatto di avere costruito nel tempo un vivaio di giovani calciatrici. Anche questo rende la Fortitudo Mozzecane una squadra unica. Tante società calcistiche sono attrattive solo per il nome che portano. La veronese invece deve costruirsi con le proprie forze una squadra competitiva.

Il vivaio del Mozzecane è davvero completo. Si parte con le Pulcine, passando dalle Esordienti e dalle Giovanissime, fino ad arrivare alla Primavera (categoria introdotta a livello femminile da quando la Figc segue i campionati maggiori). La Primavera della Fortitudo ospita nello stesso girone società storiche come Cittadella e Cesena.

La Fortitudo Mozzecane è davvero un modello da seguire di cui sentiremo parlare ancora.

Guarda il video: