Sparatoria a Villafranca nella notte: morto un 75enne. Annullata la Fiera dei Santi Pietro e Paolo

Notte di sangue a Villafranca. Prima una lite con un ferito nell’ambiente dei giostrai, poi un’altra colluttazione culminata in sparatoria: un morto e un altro ferito. Annullata la Fiera dei Santi Pietro e Paolo.

carabinieri villafranca
Foto d'archivio

Sparatoria a Villafranca nella notte: una vittima

Un uomo è stato ucciso e altri due sono rimasti feriti ieri sera a Villafranca di Verona, nel corso di scontri fra gruppi di giostrai, attualmente in paese per la Fiera dei Santi Pietro e Paolo. La stessa fiera è stata annullata in seguito alle gravi vicende.

La vittima è un 75enne, deceduto in ospedale nelle prime ore di oggi. È stato colpito da un proiettile nel corso di un litigio, replica di un’altra colluttazione che aveva già avuto un ferito come esito.

LEGGI ANCHE: Verona, al via la manutenzione dei cortili scolastici

La ricostruzione della vicenda

Nella serata di ieri, 19 giugno, intorno alle 21, a Villafranca di Verona nei pressi della piazza del Castello, è scaturita una rissa tra giostrai per motivi correlati alla collocazione degli spettacoli viaggianti. Nel corso dei tafferugli, che hanno coinvolto una decina di contendenti, è rimasto ferito in modo grave un giostraio, che dopo le prime cure è stato trasportato all’Ospedale di Verona Borgo Trento.

Nel momento in cui la situazione sembrava fosse rientrata, i contendenti si sono spostati in viale Olimpia, nelle zona delle piscine di Villafranca, dove ci sono le roulotte dei giostrai, per un tentativo di risoluzione della lite.

Qui, invece, gli animi si sarebbero riscaldati nuovamente: a un certo punto uno dei presenti ha estratto una pistola esplodendo alcuni colpi all’indirizzo di un 75enne che, gravemente ferito, è stato trasportato dal 118 all’Ospedale di Villafranca, dove nelle prime ore della giornata di oggi è spirato.

Nello stesso frangente, a seguito dei colpi d’arma da fuoco esplosi, è rimasto ferito gravemente a una gamba un 49enne, sempre del gruppo dei giostrai, anch’egli in cura a Villafranca.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Villafranca, militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Verona e della SIS (Sezione Investigazioni Scientifiche) che, sotto le direttive della Procura della Repubblica di Verona, stanno compiendo le attività di indagini.

LEGGI ANCHE: Verona nelle top 200 università al mondo per parità di genere

Bollettino dall’ospedale di Borgo Trento

È stato dimesso nella notte il paziente di 51 anni rimasto ferito nella prima colluttazione avvenuta a Villafranca, seguita poi da una sparatoria.

L’uomo è stato soccorso sul posto dal Suem 118 e poi portato in Pronto Soccorso a Borgo Trento per trauma cranico causato da un colpo di arma bianca. Le sue condizioni non sono risultate gravi, dopo i controlli e gli esami radiografici necessari è stato dimesso al domicilio.

Si tratta dell’unico paziente curato in Aoui in seguito all’episodio di Villafranca, il secondo ferito è ricoverato all’ospedale Magalini.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato