Sicurezza nelle scuole: il Manifesto di Save The Children e Cittadinanzattiva

Save The Children e Cittadinanzattiva hanno presentato un Manifesto di 9 punti per chiedere di finanziare progetti di sicurezza per le scuole. Negli edifici scolastici, infatti,d al 2001 sono state 39 le vittime registrate in Italia a seguito di crolli e distacchi strutturali.

Più di 17 mila edifici scolastici in Italia sono in aree con una pericolosità sismica alta o medio-alta; quasi la metà delle scuole non possiede certificati di abitabilità e solo il 53% ha quello di collaudo statico, senza contare che, dall’inizio dell’anno scolastico, ogni 3 giorni si sono verificati episodi di distacchi e crolli nelle strutture. Una situazione grave quella illustrata in un Rapporto presentato da Cittadinanzattiva e Save The Children che con un Manifesto di nove punti chiedono di superare l’attuale frammentazione delle fonti di finanziamento per la sicurezza delle scuole e il diritto di studenti e docenti di frequentare strutture sicure.

L’insicurezza delle scuole ha provocato, a partire dal 2001, 39 giovanissime vittime; oltre 250 sono stati i crolli dal 2013. Il presidente della Commissione Cultura della Camera, Luigi Gallo, ha sottolineato la necessità di predisporre un quadro di riferimento unico per la spendibilità dei fondi; oltre 5 miliardi sono stati sbloccati da questo governo. (Ansa)