Ormai mancano una manciata di giorni al 14 settembre, quando tutti gli studenti veronesi e non rientreranno in classe. Le scuole torneranno così a riempirsi nuovamente, in questo periodo post-covid, tra incertezze e nuovi protocolli di sicurezza. E a creare ulteriori dubbi, ora, c’è anche il grande tema del trasporto scolastico: i bus, mezzo di trasporto principale per più della metà degli studenti, avranno una capienza massima all’80%. Una restrizione che potrebbe portare ad un incremento preoccupante del traffico veicolare in città.

Per incentivare la mobilità alternativa, in particolare, con le biciclette, l’amministrazione ha creato negli scorsi giorni nuove corsie ciclabili, che potrebbero essere usate anche dagli studenti.