Sboarina: «Programmare spettacoli in Arena è un atto di coraggio»

«Il punto è che faremo comunque degli spettacoli in agosto» è la posizione del sindaco di Verona Federico Sboarina.

«Il punto non è che abbiamo rimandato il 98esimo festival lirico all’anno prossimo, il punto è che faremo comunque degli spettacoli in agosto» è la posizione del sindaco di Verona Federico Sboarina, che è anche presidente di Fondazione Arena.

«Fondazione Arena è stata costretta dalla situazione a rimandare all’anno prossimo il festival lirico, ma abbiamo voluto fare qualcosa di speciale e programmare degli eventi ad agosto. Questo è stato un atto di coraggio» ha detto Sboarina.

Al momento, osserva Sboarina, però non ci sono certezze: l’unica norma nota è che fino al 18 maggio il mondo dello spettacolo resta fermo, e sarà probabilmente l’ultimo a ripartire.

Non vogliamo l'Arena spenta e silenziosa. Fondazione Arena non si è fermata nemmeno in questi mesi. Quando il Governo ci darà la possibilità di ricominciare, a Verona siamo pronti.Abbiamo programmato una "Edizione straordinaria 2020" di spettacoli da tenere in agosto, con il palco centrale e la disposizione di artisti, coro ed orchestra come mai nessuno ha visto prima.I cast stellari che avevamo impegnato per quest'anno faranno il Festival 2021.La nostra città deve ripartire e quindi anche l'Arena, con un'attenzione particolare alla sicurezza e alla sostenibilità economica.Verona è forte. Ce la faremo!#insiemesipuó#sindacosboarina

Posted by Sboarina Sindaco on Tuesday, May 5, 2020