San Giovanni Lupatoto: coppia di spacciatori in manette

Oltre 40 mila euro di contanti, eroina e quasi due chili e mezzo di sostanza da taglio: è il "bottino" nascosto in auto e nel cassetto della cucina.

New call-to-action

30 anni lei, 37 lui: trovati in possesso di oltre 40 mila euro in contanti ed eroina pronta per lo spaccio. Il primo a finire in manette fuori dal centro commerciale Galassia a San Giovanni Lupatoto è l’uomo, di origine albanese e con diversi precedenti. Noto alle forze dell’ordine, nel parcheggio del gli agenti della sezione antidroga hanno perquisito l’auto dove sono 360 grammi di eroina e 860 euro in contanti verosimilmente proveniente dallo spaccio.

Poco dopo, a Verona, i poliziotti hanno sottoposto a controllo anche la compagna del 37enne, anche lei albanese di 7 anni più giovane: è stata notata mentre usciva di casa. Aveva con se una grossa mazzetta di banconote, per un ammontare di 29.150 euro.

E’ scattata subito la perquisizione dell’appartamento: nascosti dentro un cassetto della cucina 22 grammi di eroina e due grossi sacchetti, rispettivamente del peso di 1310 grammi e 1185 grammi, contenenti una polvere di colore beige, verosimilmente sostanza da taglio. Oltre alle sostanze anche altre mazzette di banconote per un ammontare complessivo di 11.580 euro, insieme a un bilancino di precisione e a materiale per il confezionamento della droga.

Alla luce di quanto emerso, la coppia è finita in manette ed è stata accompagnata, su disposizione dell’autorità giudiziaria, presso la casa circondariale di Montorio. A seguito dell’udienza di convalida, il giudice ha disposto solo nei confronti del trentasettenne la misura della custodia cautelare in carcere.  L’intera somma di denaro rinvenuta, pari a 41.590 euro, è stata sottoposta a sequestro preventivo, in quanto ritenuta provento dell’attività di spaccio.