Ruba cellulare su treno, arrestato

Il 22enne ha rubato il cellulare ad una ragazza seduta su un treno regionale diretto a Venezia. Il giovane, dopo il furto, è fuggito attraversando i binari, ma è stato rintracciato dalla polizia.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria del Compartimento di Verona hanno individuato e denunciato all’Autorità Giudiziaria un cittadino marocchino di 22 anni, per il furto di un telefono cellulare, a bordo di un treno regionale.

Il giovane, lo scorso 29 gennaio, si trovava nella stazione di San Bonifacio e, all’arrivo di un treno regionale diretto a Venezia, è salito a bordo. Vicino alla porta di ingresso era seduta una studentessa che stava ascoltando della musica dal suo cellulare.

Notata la ragazza, il cittadino straniero le si è avvicinato e, dopo essersi assicurato che nei dintorni non ci fosse nessuno, approfittando di un attimo di distrazione della donna, con una mossa fulminea le ha strappato il telefono di mano e si è dato alla fuga scendendo dal treno ancora fermo nella stazione, dileguandosi attraversando i binari.

La vittima ha sporto denuncia immediatamente dando così l’input alle indagini da parte del Settore di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer di Verona. Gli agenti hanno acquisito i filmati di sorveglianza del treno e, mediante l’utilizzo di specifica strumentazione tecnica, hanno individuato l’autore del reato.

Gli investigatori sono riusciti, così, a rintracciarlo nel giro di pochi giorni, all’interno della stessa stazione ferroviaria di San Bonifacio; sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso del telefono della studentessa.

Il giovane è stato accompagnato presso gli uffici Polfer e deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto con strappo mentre il telefono cellulare è stato restituito alla legittima proprietaria.

Il video del furto