Rinnovo di capi e vice del Soccorso alpino e speleologico Veneto

Rinnovo o cambio ai vertici del Soccorso alpino e speleologico del Veneto. A Verona, dopo 19 anni da capo o vice, a Roberto Morandi succede il vice Alberto Corà, eletto con lui Lorenzo Manfreda; nella Stazione Verona speleo ad Alessandro Mosconi succede Nicola Fortunati e a Thomas Carraro, Alan De Simone.

soccorso alpino speleologico veneto
Monte Cornetto, foto del 27 giugno 2020.

Rinnovati i capi e i vicecapostazione del Soccorso alpino e speleologico Veneto, che resteranno in carica per il triennio 2021/2023. Molte le riconferme, alcuni capi storici lasciano i vertici di Stazione, tanti i nuovi ingressi.

Leggi anche: Scivola in un canalone con gli sci, salvato 28enne

II Delegazione Dolomiti Bellunesi

  • nella Stazione di Agordo confermato il capo Diego Favero, suo vice, al posto di Elvis De Nardin, Paolo Mazzucco;
  • confermati ad Alleghe Alessandro Rudatis e Simone Chenet;
  • in Alpago, resta capo Vittorio Stoka e a Federico Pedol, vicecapo uscente, subentra Christian De Pra;
  • ad Auronzo di Cadore, dopo tredici anni ai vertici di Stazione, Giuseppe Zandegiacomo Sampogna lascia il posto al suo vice Franco Zandegiacomo Mistrotione, che sarà affiancato da Michele Crolla;
  • nella Stazione di Belluno Gianpaolo Sani prende il posto di Alessandro Zanon, con lui Alessandro Raccanello, già vicecapostazione, che sostituisce Marco Bonanni;
  • per il Centro Cadore confermato il capo Maurizio Bergamo, nominato il nuovo vice Alessandro Valmassoni invece di Giacomo Schenardi;
  • a Cortina d’Ampezzo dopo quattordici anni il capo Mauro Dapoz lascia il comando al suo storico vice Roberto Santuz, che lavorerà assieme a Carlo Alverà;
  • a Feltre a Marcello Broccon subentra il vice Franco Casanova, nuova nomina per Michele Rech;
  • conferma a Livinallongo del Col di Lana per Giorgio Sorarui e Marino Zorz;
  • a Longarone, al capo Piero Busato, dopo sette anni subentra il vice Matteo Da Cas, con la nomina al suo posto di Ferruccio Barel;
  • il Soccorso alpino di Pieve di Cadore ha eletto, dopo Federico Zanettin, il suo vice Giuliano Baracco, vicecapo Marco Da Col, che è stato a lungo capostazione;
  • a San Vito di Cadore resta Nicola Cherubin, che sarà affiancato dal neoeletto Ugo Brugiolo, subentrante a Valter Zambon;
  • cambio in Val Biois, Salvatore ‘Tibe’ Zamatteo lascia il posto al vice Fabrizio Scola, neoeletto vice Gianpietro Fenti;
  • Cecilia De Filippo e Gino De Zolt mantengono il loro ruolo in Val Comelico;
  • tutto invariato anche in Val Fiorentina con Sebastiano Pallua e Daigoro Antoni Costa;
  • la Val Pettorina riconferma Alessandro Darman e Francesco Fersuoch;
  • la Val di Zoldo Giovanni De Rocco e Luisa Dezaiacomo;
  • nella Pedemontana del Grappa al posto di Francesco Basso è stato eletto capo Roberto Voltolini, mentre suo vice sarà Tiziano Raccanello, già nominato all’inizio dello scorso mandato nello stesso ruolo;
  • nelle Prealpi Trevigiane, confermati Dario Sala e Marco Fontana.

XI Delegazione Prealpi Venete

  • ad Arsiero, dopo dodici anni ai vertici di Stazione, Giancarlo Casentini lascia il suo posto al vice Luca Toldo, che si avvarrà della collaborazione di Mirco Paoletto;
  • nulla di immutato ad Asiago con Daniele Zotti e Matteo Fracaro;
  • nel Soccorso alpino di Padova a Maurizio Scollo succede Daniele Tonin, mentre diventa vice Leonardo Calaon, che fu già capostazione;
  • doppio cambio nella Stazione del Soccorso alpino di Recoaro-Valdagno: dopo vent’anni da capo o vicecapostazione, Paolo Dani è sostituito da Luca Benetti, mentre, dopo sette anni da vice, a Luca Cortese subentra Federico Nizzero;
  • nella Stazione di Schio confermati Luca Nardi e Paolo Sandri;
  • a Verona, dopo 19 anni da capo o vice, a Roberto Morandi succede il vice Alberto Corà, eletto con lui Lorenzo Manfreda.

VI Delegazione Speleologica

  • conferme nella Stazione Veneto Orientale, capo Andrea Pirovano, vice Omar Canei;
  • cambio totale nella Stazione Vicenza speleo, Simone Valmorbida è sostituito da Alessandro Benazzato e Laura Nicolini da Luca Dalle Tezze;
  • nella Stazione Verona speleo: dopo nove anni, ad Alessandro Mosconi succede Nicola Fortunati e, dopo un mandato, a Thomas Carraro Alan De Simone.

Leggi anche: Soccorso alpino a fianco dei tecnici per i guasti causati dalla neve