Regionali Piemonte. Cirio: «Centrodestra impegnato per la Tav»

È lite a distanza tra i candidati governatori di centrodestra e centrosinistra, Alberto Cirio e Sergio Chiamparino, sulla Torino-Lione. Presentando la lista “Sì Tav Sì Lavoro per il Piemonte nel cuore”, lo sfidante del governatore uscente ha annunciato che farà sottoscrivere un impegno a favore dell’opera «a tutti i 200 candidati della coalizione».

Una «dichiarazione di principio che lascia il tempo che trova», per Chiamparino, che lo invita a rivolgersi «all’azionista di maggioranza della sua coalizione, quella Lega che a Roma governa con i 5Stelle e che sta mettendo a forte rischio la prosecuzione dell’opera».

«Gli elettori piemontesi devono sapere prima chi votano», ha detto Cirio, che ha parlato di una operazione di «trasparenza e onestà intellettuale». Parole a cui Chiamparino ha obiettato ricordando che la sua maggioranza si è spesa «in prima persona al Cipe, nell’Osservatorio e presso il governo per far aprire i cantieri di cui il governo Conte-Salvini-Di Mario ha bloccato il proseguimento». (Ansa)