Ragazze molestate sul treno a Peschiera, Zaia: «Tolleranza zero»

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha esortato le forze dell'ordine a rintracciare i responsabili che nella serata del 2 giugno hanno molestato sei ragazze su un treno regionale diretto a Milano e in partenza da Peschiera del Garda.

Sono stati momenti di terrore per sei giovani di 16 e 17 anni, quattro di Milano e due di Pavia, che il 2 giugno erano a bordo del treno regionale 2640 che da Peschiera del Garda doveva portarle a Milano dopo aver trascorso una giornata a Gardaland. Le ragazze sono state molestate sessualmente in modo pesante da un gruppo di giovani che, probabilmente, erano parte della folla che durante la giornata era stata sulla spiaggia di Peschiera, forse attirata da un video su TikTok che pubblicizzava un raduno.

Durante l’evento si era scatenata una maxi rissa che ha reso necessario l’intervento della polizia in tenuta antisommossa. Le giovani sono state aiutate da un ragazzo che le ha fatte scendere alla fermata successiva, a Desenzano. Ieri le ragazze hanno presentato denuncia alla Polfer della stazione Centrale di Milano.

Sul fatto è intervenuto anche il governatore del Veneto, Luca Zaia: «Continuiamo la nostra battaglia quotidiana per una libertà non solo individuale, ma sociale. Pensare che delle ragazze vengano importunate, molestate o che siano oggetto di aggressione nei nostri territori non esiste. Il mio appello è che ci sia tolleranza zero e che le forze dell’ordine ci mettano il massimo impegno per trovare i responsabili. ha detto il presidente – Noi veneti siamo abituati a un rapporto sociale basato sul rispetto delle persone e delle regole. Non deve passare l’idea che fatti come questi possano diventare ordinari o addirittura, peggio ancora, che ci si possa assuefare. Non ci siamo mai neanche adeguati al fatto di mettere gli allarmi in casa e di pensare di chiuderci dentro. Ripeto, tolleranza zero».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM