Questura di Verona, cambio di dirigenti

I “nuovi” arrivati sono il Primo Dirigente Paolo Guiso e del Vice Questore della Polizia di Stato Paolo Grossi. Gli incarichi che ricopriranno nel contesto scaligero sono quelli di dirigente e vice dirigente della Divisione P.A.S.I – Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione.

 

Paolo Guiso: Romano di nascita, dopo aver conseguito il diploma di laurea in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma, ha completato gli studi con un master in Scienze criminologiche e della Pubblica Amministrazione.  Entrato nei ruoli della Polizia di Stato nel 1996, ha assunto il suo primo incarico presso la Questura di Genova ove ha prestato servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, l’Ufficio Immigrazione e la Squadra Mobile.
Trasferito su disposizione Ministeriale nel 2001, negli anni seguenti ha ricoperto l’incarico di dirigente delle Squadre Mobili della Questura di Alessandria e, dal 2004, della Questura di Pistoia, Province nelle quali ha condotto, insieme ai suoi uomini, indagini in materia di stupefacenti, rapine, sfruttamento della prostituzione e di reati contro la persona, alcune delle quali hanno ottenuto una risonanza mediatica di portata nazionale. Nel 2008 ha fatto ritorno nella capitale assumendo l’incarico di dirigente delle Volanti della Questura di Roma per poi essere assegnato, quale responsabile del settore investigativo, al principale commissariato cittadino “Trevi Campo Marzio”, incarichi che gli hanno consentito di affinare le proprie competenze sotto il profilo dell’ordine pubblico. Nel 2013 è stato trasferito d’ufficio alla D.A.C. – Direzione Investigativa Antimafia con l’incarico di Capo del I° settore Investigazioni Preventive presso il Centro Operativo di Roma ove ha svolto indagini giudiziarie sulle infiltrazioni di ‘ndrangheta e camorra nella capitale.
Nel 2016 ha assunto la dirigenza della Squadra Mobile di Nuoro dando il proprio apporto alla conclusione di attività investigative di interesse nazionale in materia di rapine ai furgoni portavalori e di immigrazione clandestina. Ammesso, nel maggio 2018, al corso di formazione dirigenziale presso l’Istituto Superiore di Polizia, ha conseguito la promozione alla qualifica di Primo Dirigente della Polizia di Stato e l’assegnazione alla Questura scaligera dove, dallo scorso 6 agosto, ha assunto la dirigenza della Divisione P.A.S.I. in sostituzione del Primo Dirigente, dott. Giuseppe Schettino, ora al comando del Commissariato di Mecenate di Milano.

Paolo Grossi: Dopo aver frequentato il corso quadriennale presso l’Istituto Superiore di Polizia, nel 1992 è stato assegnato alla Sezione di Polizia Stradale di Bolzano dove ha assunto l’incarico di Funzionario addetto fino al 1998. In questi anni, oltre a svolgere brillantemente la funzione, ha conseguito altresì la laurea in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma. Dal 1998 al 2009 ha assunto la dirigenza del C.O.A – Centro Operativo Autostradale di Trento per la A22 del Brennero ed ha espletato la funzione di dirigente interinale della Sezione Polstrada di Trento e Belluno.
Nel corso dell’anno 2010 ha svolto l’incarico di Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Trento per poi essere assegnato alla Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica del Tribunale Ordinario di Trento, in qualità di responsabile, fino a luglio 2018. Lo scorso 7 agosto è stato trasferito alla Questura di Verona ove svolge la funzione di vice dirigente della Divisione P.A.S.I.

 

Le prime parole dei nuovi funzionari: