Il premio “Museum of the Year” al Museo Nicolis

L’ambitissimo premio “Museum of the Year” è stato consegnato al Museo Nicolis di Verona in occasione degli “Historic Motoring AWARDS 2018”, svoltosi lo scorso 25 ottobre a Londra all’interno del Sheraton Grand London Park Lane Hotel. “Una grande soddisfazione tutta italiana” afferma Silvia Nicolis, presidente del museo.

Il Museo Nicolis era tra i finalisti del “Historic Motoring Awards 2018″. Unico museo italiano in nomination per la sezione “Museum of the Year” in concorrenza con altre prestigiose realtà internazionali del settore. …questo Museo è molto più: è un uomo che ha voluto condividere la sua passione per l’ingegneria con la collettività. Congratulazioni al Museo Nicolis“. Con queste parole giovedì scorso a Londra il museo automobilistico Nicolis ha vinto l’ambitissimo premio. Una sorta di Oscar per il mondo del motorismo storico. Grazie a questo riconoscimento il Museo Nicolis si ritaglia un posto tra l’élite delle istituzioni culturali dell’automobile.

L'”Historic Motoring Awards” è un evento internazionale che riunisce il mondo dell’auto classica per premiare persone, automobili, eventi, musei, club, serie, libri e film selezionati dagli esperti di Octane e da una prestigiosa giuria internazionale.

“Sono felicissima e dedico questo premio alla mia famiglia, ma in particolar modo a mio padre Luciano”. Queste le parole della presidente del Museo Silvia Nicolis, che ha aggiunto: “Sono onorata di ricevere questo riconoscimento. Un grande orgoglio rappresentare da questa platea il mondo dell’automobile. E’ stata una competizione fra grandi che fa onore a noi e al nostro Paese. Mi auguro che questa iniezione di entusiasmo e di fiducia dia non solo una spinta propulsiva alle attività del Museo, ma contribuisca alla visibilità e al prestigio di tutto il Territorio.”

Il Museo Nicolis raccoglie duecento automobili di una bellezza rara e di uno stile unico. Molti i marchi prestigiosi come Alfa Romeo, Ferrari, Lancia, Maserati, Bugatti, Avions Voisin, Darracq, Isotta Fraschini, e molti altri. Non solo auto d’epoca: sono otto le collezioni che, oltre le 200 automobili, comprendono 100 motociclette e 110 biciclette; rari velivoli e 600 preziose macchine fotografiche e per scrivere, 100 strumenti musicali, rari volanti di Formula Uno e altre opere dell’ingegno umano. Un Museo che offre al pubblico la possibilità di confrontare i diversi progressi scientifici.