Ponte di Avesa, la replica di Tosi: «Sboarina da anni promette a vanvera»

Continua la discussione politica sul ponte di Avesa. Dopo il sopralluogo del sindaco Federico Sboarina e le repliche del Partito Democratico, arrivano anche Flavio Tosi e Alberto Bozza.

Flavio Tosi e Alberto Bozza presentano il progetto per il ponte di Avesa

Al sopralluogo del sindaco Federico Sboarina, che nei giorni scorsi è stato ad Avesa per l’avvio dei rilievi necessari alla progettazione del ponte sul torrente, risponde prontamente l’ex sindaco e candidato Flavio Tosi. «Noi approveremo e finanzieremo il progetto nei primi cento giorni di amministrazione. Poi tra aggiudicazione della gara e lavori, in un anno il ponte sarà realtà» ha detto Tosi, secondo il quale Sboarina «è dal 2018 che lo promette ma non ha fatto nulla».

Sullo stesso tema il Partito Democratico della Seconda Circoscrizione aveva attaccato i due sindaci: «La promessa a venti giorni dal voto di Sboarina non è credibile» e «Durante l’Amministrazione Tosi 2007/2017, le richieste degli abitanti di Avesa e le firme furono consegnate al Presidente di allora, Bozza, perché era già evidente la pericolosità del guado di via Camposanto. Dal 2012 al 2017 Tosi non trovò mai le risorse per realizzare l’intervento».

LEGGI ANCHE: Il ponte di Avesa entra a gamba tesa sulla campagna elettorale

Ieri il sopralluogo di Tosi e Bozza

Flavio Tosi e Alberto Bozza presentano il progetto per il ponte di Avesa
Rendering del progetto

Sopralluogo ieri mattina in via Camposanto, ad Avesa, del candidato sindaco Flavio Tosi e del consigliere regionale di Forza Italia Alberto Bozza, anche capolista della lista forzista per il consiglio comunale. Con Tosi e Bozza, i consiglieri della Seconda Circoscrizione Alfonso Vassanelli, Patrizia De Nardi e Massimiliano Barbagallo.

Tosi ha attaccato frontalmente Sboarina: «Ora va in giro a farsi gli spot elettorali raccontando che il progetto è inserito nel bilancio di previsione 2022-24, ma è una balla. Esiste una raccomandazione votata dal Consiglio comunale grazie all’iniziativa nostra, ma nulla di vincolante. L’amministrazione uscente infatti in questi anni ha bocciato tutti gli emendamenti e gli atti vincolanti che noi abbiamo proposto».

LEGGI ANCHE: Damiano Tommasi, la partita perfetta

Bozza ha ricordato «che i cittadini di Avesa hanno raccolto oltre duemila firme per sollecitare l’amministrazione Sboarina a realizzare il ponte. Appelli caduti nel vuoto, che non sono mai stati raccolti. Addirittura il sindaco uscente nel 2019 era venuto qui con il Genio Pontieri e aveva promesso, strumentalizzando l’incolpevole esercito, che da lì a poco avrebbe realizzato il ponte. Ora non può prendere in giro quei cittadini dicendo che c’è già il progetto finanziato. Se così fosse, non sarebbe stato tecnicamente possibile approvare il nostro Odg che chiede di inserire nel bilancio di previsione 2022-24 il progetto».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Bozza ha proseguito: «Dal 2018 sia in Consiglio comunale che in Circoscrizione con i nostri Consiglieri, abbiamo presentato atti ufficiali per chiedere la costruzione del ponte. Se il Sindaco e la Giunta ci avessero ascoltato oggi l’opera sarebbe già realtà. La realizzeremo noi, nel nostro programma è tra le priorità. Nei primi cento giorni approveremo il progetto e il finanziamento»

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE E LE INTERVISTE
SULLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A VERONA
DI GIUGNO 2022

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv