Polizia, controlli e arresti nello scorso fine settimana

L'attività degli agenti scaligeri si è concentrata in particolare sulla S.P. nr. 8 Caprino-Spiazzi. Proprio a Caprino, sabato, si è verificato un incidente tra un'auto e una moto. Sempre sabato, a Verona, fermati due giovani per ricettazione.

L'incidente di Caprino.
L'incidente di Caprino.

Anche in questo fine settimana la Polizia Stradale di Verona ha messo in campo dei servizi specifici sulla S.P. nr. 8 nel tratto compreso fra Caprino V.se e Spiazzi, al fine di prevenire e contrastare l’eccessiva velocità tenuta da alcuni motociclisti su quella strada e, comunque, per il controllo delle norme comportamentali dei conducenti di motoveicoli e veicoli.

Nel corso del servizio sono stati controllati 11 motoveicoli e 2 autovetture; due motociclisti sono stati sanzionati ex art. 141 (velocità pericolosa e/o comunque non adeguata) ed art. 148 (sorpasso irregolare) del Codice della Strada.

Incidente a Caprino

Poco dopo le ore 16.30 del pomeriggio di sabato poi, la comandata pattuglia del dipendente Distaccamento di Bardolino (ora allocato presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Peschiera del Garda) mentre stava svolgendo l’indicato specifico servizio, è intervenuto – praticamente nell’immediatezza – sul luogo di un incidente stradale accaduto a poche centinaia di metri da dove si trovava in quel momento l’unità operativa della Polizia Stradale. In particolare detto sinistro stradale si è verificato nella vicina Località Boschi Perette nel Comune di Caprino Veronese e ha visto coinvolti un motociclo Benelli 500 ed un’autovettura Citroen C3.

Nell’episodio infortunistico il conducente dell’auto M.A. di anni 32 di Rivoli Veronese è rimasto illeso, mentre il conducente del motociclo M.M. di anni 23 di Verona e la passeggera della moto T.G. di anni 21, sono rimasti feriti e trasportati, rispettivamente, con elisoccorso presso l’Ospedale Maggiore di Verona/BorgoTrento e con ambulanza alla Clinica Pederzoli di Peschiera del Garda. Entrambi non sono in pericolo di vita.

Sul luogo del sinistro stradale sono state istituite delle temporanee deviazioni al traffico per permettere l’effettuazione dei rilievi tecnici dell’incidente, senza che si creassero particolari ripercussioni al traffico lì circolante.

Furto di zaino e tablet a Verona

Sabato sera, poco dopo la mezzanotte, nel corso del servizio di controllo del territorio, gli agenti delle Volanti della Questura di Verona sono stati fermati da un 25enne che ha dichiarato ai poliziotti di essere appena stato derubato dello zaino, fornendo una precisa descrizione del colpevole.

In pochi minuti, i poliziotti hanno rintracciato il giovane segnalato in Piazzale XXV aprile, in compagnia di altre tre persone, ancora con lo zaino sottratto sulle spalle.

Alla vista della Volante i quattro ragazzi si sono dileguati in direzioni differenti, ma il malvivente è stato tempestivamente bloccato dagli operatori: si tratta di M.L. 23enne cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale e già noto dalle Forze dell’Ordine.

All’interno dello zaino, gli agenti hanno rinvenuto – oltre agli effetti personali della vittima – un tablet, che dagli accertamenti posti in essere nell’immediatezza dagli operatori è risultato essere provento di un furto consumato poco prima ai danni del titolare di un ristorante di Piazza Bra.

Il 23enne, che sin da subito si è mostrato reticente al controllo di polizia e si è opposto attivamente agli agenti nel tentativo di fuggire, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Inoltre, sia M.L. che il giovane proprietario dello zaino sono stati denunciati per ricettazione.

Stamattina, all’esito del rito direttissimo, il Giudice ha convalidato l’arresto.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv